Coronavirus, dieci serie tv da vedere assolutamente durante la quarantena

Di necessità virtù: Open ha selezionato 10 serie tv per riempire queste serate di silenzi e solitudini

L’emergenza Coronavirus e il conseguente autoisolamento hanno messo in subbuglio le nostre giornate. Già, i ritmi veloci delle grandi città e non sono stati rallentati da una vita all’insegna di ore inesauribili. Con musei e cinema chiusi, il settore dell’intrattenimento ha subito un’ulteriore virata verso il mondo dello streaming. Da Netflix ad Amazon tante le piattaforme di serie tv, film e documentari che in questi giorni hanno visto un incremento dei loro iscritti e visitatori. Allora ecco dieci serie tv, tra vecchi e nuovi arrivi, cult da non perdere, per le vostre giornate solitarie.

Chiamatemi Anna

Tratto dall’omonimo romanzo di Lucy Maud Montgomery, Anna dai capelli Rossi torna in una nuova veste. La serie canadese trasmessa da Netflix è arrivata alla sua terza stagione. La storia è quella che tutti gli appassionati conoscono: Anna, una tredicenne orfana, viene erroneamente inviata dal suo orfanotrofio a vivere con Marilla e Matthew Cuthbert, coppia di fratelli anziani, sull’Isola del Principe Edward. All’arrivo della ragazza dai lunghi capelli rossi, lo stupore e la rabbia sono tanti per una coppia che aspettava invece un ragazzo. Ma pian piano lo spirito avventuroso di Anna riuscirà a conquistarli entrambi.

Perché guardarla? Perché Netflix offre una nuova prospettiva nella sua rivisitazione di un grande classico. Lasciati i toni adolescenziali, le stagioni acquistano un ritmo più cupo e drammatico, scavando nel passato della giovane Anna e della sua storia turbolenta. In più, chi ha amato e conosce Jane Eyre non può lasciarsi sfuggire i tanti omaggi al romanzo di Charlotte Bronte. Anna vi conquisterà con il suo carattere vivace, fantasioso e intelligente. Così come trasformerà la vita di Marilla, Matthew e di tutti gli altri nella loro piccola città, sicuramente lo farà anche con la vostra.

Netflix/Chiamatemi Anna

I’m not okay with this

Approdata sulla piattaforma Netflix a fine febbraio, I’m not okay with this è il genere di serie adolescenziali che conquista tutti. Syd è una ragazza strana, ma proprio strana. Ugualmente affascinata e frustrata dall’acne alle gambe, bullizzata dai compagni di classe, perplessa e dubbiosa sulle persone da cui è attratta. Ma in questa serie la sua rabbia adolescenziale si manifesta con violenza, donandole super poteri inaspettati (sì, quelli che tutti avremmo voluto avere nel corso della nostra lunga traversata di quei duri e fatidici anni). Per chi vive ancora del ricordo della sgangherata e strana Juno, questa è la serie per voi.

Netflix/I’m not okay with this

Locke & Key

Un adattamento che oscilla tra l’horror e il fantasy. È quello proposto da Netflix per l’omonima saga a fumetti Locke & Key di Joe Hill e Gabriel Rodriguez. La prima stagione ha diviso il pubblico tra i puristi del fumetto e chi ha apprezzato l’orientamento più giovanile rispetto al materiale originale.

Per provare a superare il lutto del brutale assassinio del padre, i fratelli Tyler, Kinsey e Bode Locke si trasferiscono con la madre Nina a Keyhouse, la storica casa di famiglia dei Locke situata a Lovecraft, in Massachusetts. Tra la difficoltà di riadattarsi a una vita scombussolata dai recenti avvenimenti e il doversi ambientare in una nuova città, i fratelli scopriranno presto il potere soprannaturale che ruota attorno a chiavi incantate, ognuna con un suo potere. Il più piccolo, Bode, più attento alle vibrazioni di un mondo magico e inarrivabile dagli adulti, sente sussurrare da angoli e fessure. In casa succede di tutto. E chissà che anche nelle nostre case non possiate riscoprire un tocco di magia tra le scale, i pavimenti e le fessure di luoghi familiari che in questi giorni siamo costretti a vivere in maniera differente.

Netflix/Lockey & Key

Chernobyl

Una delle trionfatrici agli scorsi Emmy, Chernobyl è stata per molti la serie televisiva dell’anno. Portandoci indietro al 1986, la mini serie ci fa rivivere l’epoca dell’incidente nucleare che ha di fatto contaminato e fatto tremare tutta l’Europa. Serie sorprendente, originale che ci restituisce il rigore della scienza, gli sbagli e l’omertà di una politica in una tragedia i cui effetti si continuano a protrarre da tre decenni. Sì, il clima non è dei migliori per tuffarsi in un contagio nucleare. Ma gli amanti del piccolo schermo, e gli abbonati Sky, sicuramente apprezzeranno una serie concepita e realizzata quasi alla perfezione.

HBO/Chernobyl

Unbelievable

Una serie da recuperare assolutamente su Netflix è quella che racconta la storia di due detective, Tony Collette e Merritt Wever, sulle tracce di uno stupratore seriale. Unbelievable è la storia vera e agghiacciante tratta da un articolo di T. Christian Miller e Ken Armstrong vincitore del premio Pulitzer nel 2016. La trama ruota attorno allo stupro della 18enne Marie Adler, e del fallimento del sistema giudiziario che la spinge a ritrattare la sua testimonianza, facendole credere di essersi inventata tutto. Uno sguardo al femminile su un tema visto troppo spesso da una prospettiva solo maschile. Se vi piacciono le storie drammatiche ispirate a fatti reali gli otto episodi di Unbelievable vi terranno incollati allo schermo.

Netflix/Ubelievable

Explained (In poche parole)

Temi di attualità in pillole. Il vostro tempo a disposizione è molto, ma se ancora non ne volete sapere di lunghi articoli accademici, documentari di tre ore filate, e ci tenete a rimanere informati, allora Explained è la soluzione ideale. Sempre su Netflix, il sito di notizie di Vox analizza i temi più caldi dell’attualità. Tra interviste video e immagini, il mondo di miliardari, animali intelligenti, emancipazione femminile verrà sviscerato in episodi di 20 minuti, giusto il tempo per accompagnarvi nei vostri pranzi, e nelle vostre cene.

Netflix/Explained

Caronte

Dopo il successo della Casa di Carta, dalla Spagna arriva un’altra serie che promette di conquistare pubblico e critica. Dal 6 marzo è disponibile su Amazon Prime Caronte, una narrazione poliziesca che racconta la vita di Samuel Caronte, un condannato ingiustamente uscito di prigione che inizierà un percorso di redenzione. Fuori dalle sbarre, oltre a guadagnarsi da vivere come giudice e avvocato, cercherà di trovare i veri colpevoli che l’hanno costretto a un ingiusto soggiorno in prigione. Una serie giudiziaria, thriller e quella vena di introspezione che vi faranno riflettere sulle falle dei sistemi giudiziari dove la via per la verità è spesso piena di ostacoli.

Amazon/Caronte

Friends

No. Non è la serie dell’ultimo minuto. E sì, l’ultimo episodio è andato in onda nel lontano 2004. Ma tra amici lontani, genitori impauriti davanti a una chiamata skype o whatsapp, i sei amici di Manhattan sono l’antidoto perfetto a queste giornate solitarie. Se non l’avete mai visto iniziate ad addentrarvi nel mondo degli assidui frequentatori di Central Park, disponibili su Netflix e Amazon, che tra battute infelici e amori spezzati e poi ritrovati saranno la giusta compagnia nei vostri momenti solitari. Dategli una chance, e se l’avete già fatto riavvolgete tutto e iniziate un’altra volta.

Netflix/Amazon/Friends

Le terrificanti avventure di Sabrina

Per chi è cresciuto negli anni 90′ Sabrina Vita da Strega è stato un cult dei pomeriggi di ritorno da scuola. Grazie a Netflix la vita dell’iconica strega adolescente ha trovato nuova vita in una chiave decisamente più oscura e macabra. La storia la conosciamo: Sabrina vive con le sue due zie, in perenne equilibrio tra la vita di una ragazza della sua età e quella di una strega con strabilianti poteri. Le sfide non mancano, tra quelle sentimentali al liceo e intoppi giornalieri che le faranno vivere molte avventure. Se amate l’ironia, la magia e un pizzico di terrore, allora Sabrina non vi deluderà.

Netflix/ Le terrificanti avventure di Sabrina

Modern Love

La serie Amazon ispirata alla celebre rubrica del New York Times è tutto quello di cui abbiamo bisogno in questi giorni di isolamento. Otto episodi che affrontano il tema dell’amore in tutte le sue forme più svariate. Senza cadere in banali cliché la serie creata da John Carney, regista e sceneggiatore venuto alla ribalta con il piccolo capolavoro indipendente irlandese Once, ci porta alla scoperta del romanticismo, del tradimento, dei problemi di coppia più sfaccettati tra le strade e gli appartamenti di Manhattan. Una finestra sull’amore mai banale o scontata, tra coppie sposate in crisi, occasioni perse e amicizie che ci aprono il cuore. Una compagnia di trenta minuti per piangere, ridere, e tornare ad aver fiducia nel prossimo.

Amazon/Modern Love

Il parere degli esperti

Leggi anche: