Coronavirus, il governo assicura: l’Inps accrediterà il bonus da 600 euro sul conto entro venerdì 17 aprile

L’Inps, inoltre, sta iniziando a pagare la cassa integrazione in deroga delle prime regioni che hanno fatto domanda

Il bonus da 600 euro stanziato dal governo per aiutare i lavoratori autonomi a far fronte all’emergenza Coronavirus sarà sul conto di 4 milioni di italiani che lo hanno richiesto tra il 15 e il 17 aprile. Lo assicura il governo in una nota che specifica come l’Inps abbia già liquidato più di un milione di istanze e che entro venerdì 17 aprile pagherà il resto «grazie alla collaborazione del mondo bancario».

Inoltre, l’Istituto nazionale della previdenza sociale sta raccogliendo le domande che iniziano ad arrivare dalle Regioni per quanto riguarda la cassa integrazione in deroga. Al momento sono undici le Regioni che stanno inviando i dati e l’Inps sta cominciando a pagare la cig alle prime. Sono stati pagati, poi, i 200mila congedi parentali richiesti. Mentre sono al vaglio dell’Inps altre 40mila domande per il bonus baby sitting che verrà pagato il 15 aprile nel libretto di famiglia.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: