Coronavirus, il nerazzurro Lukaku dona 100mila euro al San Raffaele di Milano: «Dobbiamo restare uniti»

Nei giorni scorsi molte erano state le notizie di donatori “famosi”, come quella della coppia formata da Chiara Ferragni e Fedez

L’attaccante dell’Inter Romelu Lukaku ha donato 100mila euro all’ospedale San Raffaele di Milano per aiutare il personale medico durante l’emergenza sanitaria da Coronavirus. Lo ha annunciato lo stesso giocatore in un video postato sul profilo Twitter dell’Inter. «In questo momento delicato dobbiamo restare uniti e restare a casa. L’Italia è un Paese incredibile che ha fatto molte cose buone per me e la mia famiglia – ha detto l’attaccante – per questo io voglio aiutare questo Paese e fare una donazione. Anche voi se potete aiutate gli ospedali: sarebbe una buona cosa. Stiamo uniti e forza a tutti».


Negli scorsi giorni, altre personalità dello star system hanno adottato forme di sostegno per far fronte all’emergenza sanitaria. A partire dai Ferragnez – la coppia formata da Chiara Ferragni e Fedez – che ha lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Gofundme per la terapia intensiva del San Raffaele di Milano. Dopo la loro iniziale donazione di 100mila euro, l’iniziativa Coronavirus, rafforziamo la terapia intensiva ha raccolto oltre 4 milioni di euro.

La stessa cosa hanno fatto gli stilisti Giorgio Armani, con una donazione di un milione e 250 mila euro; poi Bulgari, Dolce e Gabbana, la stilista Manila Grace e i gruppi Carpisa e Yamamay. «Per noi è un dovere morale supportare la ricerca scientifica», hanno dichiarato.

Il parere degli esperti

Leggi anche: