L’elettronica italiana si unisce alla lotta contro il Coronavirus

Distance Will Not Divide Us, una compilation realizzata da artisti della scena elettronica italiana per aiutare la lotta contro l’espansione del Covid-19

L’emergenza sanitaria esplosa nel nostro paese causa Coronavirus ha messo in moto innumerevoli iniziative benefiche per la raccolta di fondi. Tanti gli artisti e i personaggi noti impegnati a promuovere la causa: da Fedez e Chiara Ferragni che hanno raccolto oltre 4 milioni di euro, ad iniziative artistiche come le opere messe all’asta da Emiliano Ponzi.


A far fronte comune per la ricerca di risorse da destinare alle strutture ospedaliere è ora anche la musica elettronica che firma l’iniziativa Distance Will Not Divide Us: una compilation di inediti realizzata da artisti della scena elettronica italiana (tra gli altri Clap! Clap!, Khalab e Indian Wells). Una proposta collettiva che punta ad aiutare la lotta contro l’espansione del COVID-19. L’intero ricavato sarà devoluto all’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani.

Al link che è qui potete acquistare la compilation che è scaricabile solo in forma completa (non le singole tracce) e la donazione minima è di 5 euro.

L’iniziativa è stata ideata da Mainfesto Fest, Monk e Manifesto delle Visioni Parallele.

La tracklist

  • Ckrono – “Futuride feat. DES”
  • Clap! Clap! & Khalab – “Cometa”
  • Corgiat – “March”
  • Delhikate – “Sign f++k the times”
  • Delphi – “Liquorice Snail”
  • Go Dugong – “Tammorra Incoronata”
  • Godblesscomputers – “The Shape Of Things”
  • Indian Wells feat. Soul Island & Andrea Rizzo – “The Outside”
  • Lorenzo BITW – “Sauvage”
  • Machweo – “Kindergarten”
  • Makai – “Home_Less”
  • Norf – “In Fall We Bloom”
  • Populous – “Mamanera”

Il parere degli esperti

Leggi anche: