I nuovi colori delle regioni da lunedì 19 aprile: Campania unica a passare in arancione. Puglia rischia il lockdown

Nel pomeriggio saranno firmate le ordinanze, che entreranno in vigore a partire da lunedì 19 aprile. Per le riaperture si dovrà attendere almeno il 3 maggio

Come ogni venerdì è atteso il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità sulla base del quale verranno decisi i nuovi colori delle regioni. Le indicazioni che la cabina di regia si prepara a dare al ministero della Salute dovrebbero portare la Campania in zona arancione, mentre si prevede che Puglia, Sardegna e Valle d’Aosta rimangano in zona rossa. Nel pomeriggio verranno firmate le ordinanze, che entreranno in vigore a partire da lunedì 19 aprile. Tutte le altre regioni sono in arancione.


La zona gialla è ancora sospesa per decreto. In tante regioni l’incidenza dei positivi al Coronavirusogni 100 mila abitanti sta calando e anche la pressione dei ricoveri sulle strutture sanitarie è in miglioramento, ma il quadro normativo attuale non consente di andare oltre la fascia arancione, con bar e ristoranti chiusi e il divieto di uscire dal proprio comune di residenza, salvo comprovati motivi di necessità e urgenza.

Le regioni attualmente in zona arancione sono: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto e le province autonome di Bolzano e Trento. A questo gruppo, come detto sopra, dovrebbe aggiungersi la Campania. Per le riaperture occorrerà attendere almeno il 3 maggio. Ci sperano Lombardia, Lazio, Liguria, Veneto, Piemonte, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Molise, Umbria e le province autonome di Trento e Bolzano.

Da sapere:

Leggi anche: