Coronavirus, lo sfogo social di una ragazza immunodepressa: «Basta con le razzie di disinfettanti e mascherine a caso»

di OPEN

A Elena è stata diagnosticata la leucemia due anni fa. Una posizione lucida, diventata virale in pochissimo tempo e che fa riflettere

In mezzo alla psicosi di massa del Coronavirus, tra rappresentanti delle istituzioni che si fanno riprendere con le mascherine in volto, razzie ai supermercati e nelle farmacie, locali chiusi, stime iperboliche e fake news, nelle ultime ore si è fatta largo un po’ di lucidità. È quella di Elena, ragazza immunodepressa a cui due anni fa è stata diagnosticata la leucemia e per la quale, da allora, anche una banale influenza può diventare letale: in uno status sul suo profilo Facebook ha invitato tutti a fare una distinzione tra preoccupazione, pericolo e paura irrazionale.


Lo status sul profilo Facebook di Elena

Lo sfogo via social, diventato virale in breve tempo, ha superato i 50mila like e sta rimbalzando da una testata all’altra: «Amici italiani, vi prego, basta con le lamentele e le polemiche… basta con le razzie di disinfettanti e mascherine “a caso”… le farmacie rispondono anche a chi, come me, ne ha davvero bisogno». Che sia arrivata l’ora di mettere da parte l’egoismo, il protagonismo e il sensazionalismo che hanno caratterizzato l’ultima settimana e recuperare (un po’) di calma e lucidità proprio per offrire una protezione concreta a chi corre un rischio reale?

In copertina la foto che accompagna lo status di Elena su Facebook

Il parere degli esperti

Leggi anche: