Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’articolo del sito Controinformazione.info e il primo caso di Coronavirus in Nigeria: non c’è traccia dell’italiano

Come i siti di “contro informazione” raccontano il primo caso di coronavirus in Nigeria

Il 28 febbraio 2020 un sito chiamato Controinformazione.info pubblica un articolo dal titolo «La Nigeria conferma il primo caso di coronavirus: tutti gli ultimi aggiornamenti» utilizzando una foto del 2019 riguardante lo sciopero dei braccianti per l’uccisione di un migrante in Calabria, un 29enne del Mali di nome Sacko Soumayla. In tutto l’articolo manca un particolare: non viene riportato che la persona infetta è un italiano.

Se cerchiamo nel testo «italia» troviamo frasi come «Proseguono nel frattempo gli arrivi dall’Africa sulle coste italiane» e «In Italia i media hanno alimentato la psicosi del virus fuori da ogni limite e la gente si è precipitata a fare scorte alimentari come in guerra».

Ad annunciare il primo caso di coronavirus in Nigeria è stato il Ministero della Salute nigeriano, anche questa informazione viene omessa nell’articolo del sito Controinformazione.info impedendo ai propri lettori di verificare il contenuto del comunicato ufficiale dove si scopre che il caso riguarda un italiano appena rientrato da Milano. Ecco il tweet dell’account Twitter dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in Africa:

Nigeria confirms sub-Saharan Africa’s first case of #COVID19. The Federal Ministry of Health said an Italian- who came from Milan tested positive for COVID-19. Nigeria is one of 13 countries identified as high priority by @WHO and experts are already on the ground.

Il parere degli esperti

Leggi anche: