Coronavirus, nelle Marche obbligo di mascherina all’aperto, ordinanza in vigore dal 4 ottobre. In Belgio superati i 10mila morti

Positivo anche il manager della campagna del presidente Usa. In India si aggrava il bilancio delle vittime della pandemia così come in Belgio. A Bruxelles aumentano anche i ricoverati in terapia intensiva

ITALIA

OPEN| Il governatore della Regione Marche Francesco Acquaroli

Obbligo di mascherina all’aperto nelle Marche, da domani in vigore l’ordinanza

Dopo la decisione di Nicola Zingaretti per la Regione Lazio, anche nelle Marche la mascherina dovrà essere indossata obbligatoriamente anche all’aperto. Il neo governatore Francesco Acquaroli questa mattina aveva presentato l’idea come ipotesi, ora l’obbligo è stato inserito in una vera e propria ordinanza che entrerà in vigore dalla mezzanotte. Il documento è il primo ad essere stato firmato dal nuovo governatore della Regione dopo la riunione di questa mattina con i vertici della Sanità marchigiana e verrà pubblicato nelle prossime ore con le disposizioni specifiche. La decisione è arrivata dopo il boom di contagi registrato nelle Marche negli ultimi giorni, più di 40 casi in 24 ore.


La Iena Giulio Golia positiva al virus

Ansa | Giulio Golia

È risultato positivo al Coronavirus Giulio Golia, dopo essere entrato in contatto con una persona contagiata. La Iena si trova al momento momento è quarantena. Golia, come tutte le Iene, era al lavoro per realizzare i servizi della nuova stagione. L’annuncio con un video sui suoi canali social una volta ottenuto l’esito del tampone. «Sto bene, ho un leggero mal di testa, ovviamente sono in isolamento – ha scritto Golia su Facebook – e quindi non ci sarò per la prima puntata de Le Iene. Speriamo bene».

BELGIO

EPA/OLIVIER HOSLET | Bruxelles, Belgio

+50% terapie intensive tra il 25 settembre e il 2 ottobre

Sono oltre 10 mila le vittime di Coronavirus in Belgio. Continua a salire anche il numero delle infezioni che ha raggiunto una media di 1.758,6 al giorno tra il 23 settembre e il 29 settembre, con un aumento del 12% rispetto alla settimana precedente. Il totale dei contagi è invece di 124.234. Di questi 65.034 casi (52%) si trovano nelle Fiandre, 38.487 (31%) in Vallonia e 19.396 (16%) casi a Bruxelles. Mentre il numero delle persone in terapia intensiva è aumentato del 50% tra venerdì 25 settembre ed il 2 ottobre.

USA

EPA/Sarah Silbiger | Il presidente Usa Donald Trump sale sull’elicottero che lo porterà all’ospedale militare Walter Reed per il ricovero precauzionale dopo il contagio da Coronavirus

«Sta andando bene, credo» scrive su Twitter il presidente Usa Donald Trump, in ricovero precauzionale all’ospedale militare Walter Reed dopo essere risultato positivo al Coronavirus, e così conferma il suo medico, il dottor Sean P. Conley, che in una nota per lo staff della Casa Bianca conferma le buone condizioni di Trump: «Non ha bisogno di assistenza a respirare con l’ossigeno, ma d’accordo con gli specialisti abbiamo deciso di iniziare la terapia con il Remdesivir. Ne ha presa una prima dose e sta riposando».

Un chiarimento arrivato anche per spegnere le voci circolate nelle ultime ore su diversi media americani che descrivevano le condizioni del presidente Usa ben più gravi. Cnn e Nbc news, citando fonti anonime dell’amministrazione Trump, riferivano che il presidente fosse: «Molto stanco, molto affaticato e con qualche difficoltà a respirare». Un’altra fonte invece si diceva preoccupata che le condizioni di Trump potessero peggiorare rapidamente.

Si allunga intanto la lista dei contagi, che già contava del nome di Melania Trump, in isolamento perché risultata anche lei positiva al virus. L’ultimo caso emerso è quello del responsabile della campagna elettorale di Trump, Bille Stepien.

Poco prima di lui era risultata contagiata anche l’ex consigliera del presidente Usa, Kellyanne Conway, che su Twitter ha scritto: «Ho sintomi lievi (una tosse leggera) e mi sento bene», spiegando di aver cominciato l’isolamento su indicazione dei medici. Dai primi responsi dei test per l’intera famiglia del presidente è arrivata poi la conferma che la figlia Lara e suo marito sono risultati negativi.

La campagna elettorale va avanti

Mentre Trump è in ospedale, contando di restarci solo qualche giorno secondo quanto riporta il New York Times, le schermaglie della campagna presidenziale non si fermano. Da sponda democratica, lo staff di Joe Biden ha deciso di sospendere per il momento gli spot che attaccano direttamente l’avversario Trump.

Un trattamento di riguardo non corrisposto dallo staff della campagna repubblicana, che ha deciso di andare avanti con gli spot negativi su Biden: «Lui venerdì ha usato il suo comizio in Michigan per attaccare ripetutamente il presidente su previdenza, economia e occupazione – ha detto il portavoce della campagna di Trump, Tim Murtaugh – e ora vuole il merito di essere magnanimo?».

Clima infuocato che non manca di mostrare i suoi riflessi anche sui social, con Twitter che ha deciso di rimuovere tutti i post che si augurano la morte di Trump, numerosi subito dopo l’annuncio del ricovero del presidente Usa. Twitter ha deciso comunque di non sospendere gli autori dei post che vengono cancellati.

India

EPA/JAIPAL SINGH | Una famiglia in India con le mascherine per le strade di Jammu, in India

Si aggrava a ritmi sempre più importanti il bilancio della pandemia in India. Nelle ultime 24 ore, i decessi per Coronavirus nel Paese hanno superato quota 100 mila. Secondo il conteggio dell’agenzia Afp, in India sono morte 100.842 persone, terzo dato peggiore nel mondo, dopo quello del Brasile con 144 mila decessi e degli Stati Uniti con 208 mila. L’India finora ha rilevato 6,4 milioni di casi, con un ritmo di crescita che fa stimare un rapido sorpasso sugli Stati Uniti, con 7,3 milioni di contagi, entro poche settimane.

Leggi anche: