Covering Climate Now

Open aderisce all’iniziativa del Columbia Journalism Review e The Nation e dedica una sezione del sito a informazioni approfondite sul tema del cambiamento climatico. Sappiamo che non è risolutivo, ma è un primo passo. Fatelo con noi

Interviste Emergenti

The André la voce di Faber sui testi della trap

«Non faccio cover, traduco la musica trap nella canzone d'autore novecentesca - spiega strimpellando la chitarra dietro due grandi lenti scure -. Sono delle traduzioni culturali. E in queste traduzioni c'è il tradimento sia verso la trap che verso quel personaggio che non nominerò. Sono un bastardo»

Aiello il suo ex voto alla musica - Roma

«Non lo faccio per la fama, ma per la storia». Antonio rifugge i soldi, le orde di fan che invocano il suo nome: il suo vero sogno è lasciare un segno nei libri di storia della musica

Young Kali vivere e cantare “borderline” - Roma

«In Italia il ragazzino che scrive due cazzate, “mi drogo”, “mi faccio le bitch”, crede di essere un trapper. Non è così: la trap italiana è una finzione». L’artista romano non rinnega il suo passato, «ma adesso il mio genere è il “new soul”». Il suo sogno? «Duettare insieme a Calcutta»

Il contemporary soul di Venerus - Milano

«Un sogno è duettare con Paolo Conte, sarebbe proprio “killer”. O Battiato, che benedizione musicale, culturale sarebbe - racconta l'artista. E per spiegare la sua musica a chi non lo conosce dice: «Faccio canzoni d’amore per persone psicopatiche»

Tananai la piccola peste dell'indie – Milano

Alberto Cotta, classe 1995, è il volto della giovanissima scena indie milanese. «Bear Grylls, Ichnusa e Volersi male», sono le prime tre canzoni del suo album d'esordio, che uscirà entro la fine dell'anno

Tho.mas conversazione tra arte e musica - Milano

«Artista è un termine che non riesco a usare: l’arte è un percorso talmente strano e variegato che non oso usarlo. Ho imparato a far musica da solo, ecco perché mi definisco più un creativo»