Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La falsa circolare dell’Inps e le pensioni al 50% ad aprile per colpa del coronavirus

Una bufala di cattivo gusto che potrebbe spaventare i pensionati italiani

Ci segnalano al numero Whatsapp 3518091911 lo screenshot di una presunta circolare in formato PDF dell’Inps dove si sostiene che le pensioni, a causa dell’emergenza Coronavirus, saranno pagate in forma ridotta del 50% per poi essere recuperato integralmente nel mese di Agosto:

Roma, 09-03-2020

Messaggio n. 1003

Oggetto: Pagamento pensioni : Nuove modalità per situazione di emergenza

Con il presente messaggio si comunica che a seguito del protrarsi dell’attuale situazione di emergenza, il pagamento delle pensioni per il mese di Aprile avverrà in forma ridotta del 50%, per poi essere recuperato integralmente nel mese di Agosto.

Il Direttore Generale Vicario

Vincenzo Cairoli

Cercando nel sito dell’Inps non si riscontra alcun «messaggio n.1003» che parli di pensioni, inoltre l’ultimo documento che cita le pensioni risulta essere una circolare numero 34 del 9 marzo 2020 – unico documento con tale data – dove non si legge alcunché di quanto diffuso nell’immagine.

L’ultimo «messaggio» con il numero 1002 e l’ultima circolare del 9 marzo 2020.

La circolare n.34 riguarda proprio la Direzione Centrale Pensioni di Roma e riporta come oggetto «Pensione di inabilità per soggetti affetti da malattie, di origine professionale, derivanti da esposizioni all’amianto, ai sensi dell’articolo 1, commi 250-bis e 250-ter, della legge 11 dicembre 2016, n. 232».

La segnalazione arrivata oggi via Whatsapp al numero 3518091911

Cercando, inoltre, il nome di «Vincenzo Cairoli» non riscontriamo un Direttore Generale Vicario dell’Inps con tale nome. Attualmente il Direttore Generale è Gabriella Di Michele.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: