Coronavirus, Spallanzani: «20% dei decessi per il virus in Italia»

Il bollettino quotidiano dell’ospedale: 99 positivi, 15 necessitano di supporto respiratorio. 305 i dimessi.

Secondo l’aggiornamento dell’informativa Coronavirus: quello che c’è da sapere, pubblicato dall’Istituto Malattie Infettive Spallanzani oggi il 12 marzo, e basato su dati dello European Centre for Disease Prevention and Control e della Protezione Civile, due decessi su dieci collegati al coronavirus sono avvenuti in Italia: i 1.016 morti del nostro Paese rappresentano infatti il 21% delle circa 5.000 persone decedute a livello mondiale con diagnosi di Covid-19.

La percentuale dei decessi italiani, in continua crescita, ci rende secondi solo alla Cina, che conta il 66% dei decessi (percentuale in continua diminuzione), ovvero 3.172. Dopo di noi l’Iran con il 7,4% di decessi (354) e la Corea del Sud con 1,4% (66). In quest’ultimo caso si nota un numero
particolarmente basso di decessi rispetto agli oltre 7.869 casi registrati.

Il bollettino quotidiano

Per quanto riguarda il quotidiano bollettino diramato dall’istituto di Roma i pazienti positivi risultano essere in totale 99. Di questi 15 necessitano di supporto respiratorio. «Il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento per alcuni», si legge nella comunicazione dello Spallanzani. «I pazienti in osservazione – prosegue il bollettino – sono 11».

I pazienti dimessi invece, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca del nuovo coronavirus sono 305. «In giornata – si evidenzia ancora – sono previste ulteriori dimissioni di pazienti già negativi al primo test e comunque asintomatici». Quelli dimessi e trasferiti a domicilio o presso la struttura militare della Cecchignola sono 21 a questa mattina. Intanto l’istituto informa che sta provvedendo a potenziare il numero dei posti letto, in particolare quelli di terapia intensiva, «per accogliere il maggior numero possibile di pazienti, anche in una logica di rete regionale di cui il nostro istituto è Hub».

Immagine – Un cartello di ringraziamento ai i medici legato al cancello dell’ospedale Spallanzani, Roma, 12 marzo 2020 ANSA

Il parere degli esperti:

Leggi anche: