Coronavirus, chiude uno dei reparti Covid dell’Ospedale Niguarda di Milano: i sanitari festeggiano sui social – Il video

«È un piccolo passo, ma importantissimo», scrivono sui social dell’Ospedale milanese

Arriva un segnale positivo dalla regione focolaio d’Italia, la Lombardia. Uno dei cinque reparti di terapia intensiva, riservato ai pazienti Coronavirus nell’ospedale milanese di Niguarda, chiuderà. I ventisette letti al suo interno attualmente sono vuoti e, dopo circa due mesi di utilizzo, una volta sanificato potrà tornare ad accogliere pazienti di altro tipo. «È un piccolo passo, ma importantissimo», scrivono sui social dell’Ospedale, mentre scorrono nel video le immagini della chiusura del reparto con i sanitari che festeggiano il risultato.

Un piccolo passo verso la “nuova normalità”, come ha dichiarato il vicepresidente della Regione Fabrizio Sala, che però ha subito aggiunto che l’emergenza non è finita. Stando ai dati di ieri, la Lombardia è tuttora la regione d’Italia con più casi positivi: +1.246 di cui +269 soltanto a Milano. I decessi sono rallentati ma sono ancora alti: ieri si contavano +199 in Regione (il giorno prima erano 243).

Calano i pazienti ricoverati in terapia intensiva

Che l’emergenza non sia ancora terminata lo ribadiscono anche i vertici dell’ospedale su Facebook, che aggiungono però che il calo degli ultimi giorni di nuovi pazienti positivi è una buona notizia e ha permesso la chiusura di uno dei reparti. I dati per l’intera regione sono incoraggianti da questo punto di vista.

Da qualche giorno i ricoverati in terapia intensiva sono scesi sotto la soglia di mille e nella giornata del 18 aprile è stato registrato un ulteriore calo di 24 pazienti in meno. Meno incoraggianti sono i dati di questi giorni sul personale contagiato all’interno dell’ospedale, uno delle eccellenze del sistema sanitario lombardo: 185 in totale tra medici, infermieri, tecnici ed altre figure professionali.

E’ un piccolo passo, ma importantissimo.L’emergenza non è terminata e non possiamo assolutamente abbassare la guardia.Ma una prima buona notizia c’è. Il calo degli ultimi giorni di nuovi pazienti positivi ci ha permesso di chiudere una delle 5 terapie intensive che in questi due mesi abbiamo dovuto aprire per l’assistenza dei malati covid.27 posti letto che fino a pochi giorni fa avevano accolto pazienti in condizioni gravissime a causa del virus, sono ormai vuoti. Adesso il reparto verrà riorganizzato e sanificato per poter ripartire!E alla fine… la gioia di chi, negli ultimi 50 giorni, ha lavorato in questo reparto con tantissima dedizione, professionalità, responsabilità e sensibilità… grazie!#fermiamoloinsieme #covid19italia #coronavirus #ospedaleniguarda #terapiaintensiva #icu

Gepostet von ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda am Sonntag, 19. April 2020

Il parere degli esperti:

Leggi anche: