Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, fuga da Milano. Testate e influencer hanno diffuso questa foto, ma circolava nel 2009

Qualcuno potrebbe parlare di foto di repertorio, ma attraverso i social bisogna fare molta attenzione

Siamo alla terza foto in poche ore che risulta essere stata decontestualizzata e pubblicata per raccontare la «fuga da Milano» scatenata a seguito del decreto Conte sull’emergenza Coronavirus. Dopo quella del 2017 e quella del 2010 facciamo un altro passo indietro, questa volta al 2009. Eccola, pubblicata domenica 8 marzo 2020 nella pagina Facebook di TPI:

Attraverso una ricerca con TinEye otteniamo una prima risposta. Infatti, secondo il tool online risulta che sarebbe stata pubblicata il 19 ottobre 2010 da Rainews24.it con il nome file «natale-milano-280xFree.jpg».

Attraverso l’URL fornito da TinEye risulta che l’immagine sia stata caricata nel server di Rainews24.it a dicembre 2009. C’è un problema perché attualmente viene effettuato un redirect e se tentiamo di aprire l’immagine stessa veniamo riportati nell’attuale homepage del sito. Ci viene in aiuto Web Archive che ha mantenuto una copia salvata proprio il 25 dicembre 2009:

La foto era stata pubblicata da Francesco Emilio Borrelli, il quale però si è reso conto che era una «foto di repertorio» modificando il suo post Facebook:

L’assalto alla stazione di Milano questa notte da parte di cittadini che stanno partendo per venire al sud dopo che la Lombardia è stata messa in quarantena per arginare il contagio non solo è un atto stupido ma anche profondamente egoista. Corrono il rischio di diffondere il coronavirus e mettono a rischio vite umane. (foto di repertorio, a breve quelle che stanno per pubblicare su fanpage).

Anche il Prof. Guido Saraceni, sempre l’otto marzo 2020, ha pubblicato la foto sul suo profilo Instagram con il seguente commento:

Peggio degli irresponsabili che stanno partendo in massa per il Sud – creando le condizioni necessarie per diffondere equamente il virus in tutta la penisola – ci sono solo gli sciacalli che hanno diffuso le indiscrezioni sul decreto del Governo. È la seconda volta che accade.

Qualcuno sta chiaramente giocando sporco, alimentando il caos, soffiando sul fuoco, creando le premesse perché si diffonda il panico nelle masse. Così facendo, viene messa in pericolo la salute dell’intero Paese.

E la democrazia.

Roma 8.3.2020

Mala Tempora Currunt #dueminutidilucidità #guidosaraceni #coronavirusitaly #milano #nopanico #fugadallacittà #fuga #governoitaliano #sicurezza

L’invito rimane sempre lo stesso: attenzione alle foto che pubblicate in merito a questo tema, qualcuno potrebbe prendersela con le persone ritratte e associate ingiustamente con chi sta «fuggendo da Milano».

Il parere degli esperti:

Continua a leggere su Open

Leggi anche: