Coronavirus e falsi audio Whatsapp. Le denunce del Niguarda e della Dompé, azienda di Cebion Vitamina C

Non solo gli ospedali, anche le aziende denunciano gli audio Whastsapp fake come quello sul Cebion e la vitamina C

Circolano numerosi audio Whatsapp rivelatisi falsi dove sedicenti infermieri, cardiologi e anestesisti raccontano fake news sulla gestione dell’emergenza Coronavirus negli ospedali italiani, in particolare quelli di Milano. In un recente audio un’operatrice sanitaria invitava tutti, grandi e piccini, di ingerire quotidianamente 1/2 grammi di Vitamina C e in particolare del marchio Cebion della Dompé.

A seguito della diffusione dell’audio, rivelatosi falso nei suoi contenuti dove si sosteneva che la Vitamina C potesse contrastare il coronavirus e che sarebbe utilizzato come terapia nei reparti milanesi, la stessa Dompé rompe il silenzio e nella giornata di oggi, 11 marzo 2020, pubblica un comunicato sul proprio sito prendendo le distanze da quanto viene diffuso tramite Whastsapp.

Ecco il testo del comunicato dove, tra le altre cose, l’azienda perseguirà le vie legali – come ha già fatto l’ospedale Niguarda per altri casi – contro chi usa il nome del prodotto Cebion per diffondere falsità:

L’azienda si dissocia dal messaggio ingannevole diffuso attraverso alcuni social media; tale iniziativa é esterna all’azienda ed é in contrasto con le norme applicabili così come con la normativa deontologica e i principi di etica e trasparenza cui la Dompé si inspira in ogni suo comportamento.

Qui di seguito il testo del messaggio circolato:

Buongiorno a tutti. Scusate, allora le mie notizie invece riguardano la salute. Sono arrivate adesso le notifiche a noi ospedalieri dal San Gerardo di Monza, dal Policlinico, dal Sacco, insomma gli ospedali quelli più impestati, facciamo prima a dir così. Allora, è efficacissima la vitamina C sui pazienti già affetti da coronavirus. La stanno usando come terapia e i pazienti rispondono benissimo. Quindi, assunzione di vitamina C anche come a scopo preventivo nell’ordine di 1-2 grammi al giorno. Come fare? Sicuramente una spremuta di arancio, limone e un kiwi al giorno se si utilizza l’alimentazione ma supplementato da una compressa da 1 grammo di Cebion, vitamina C che trovate nelle parafarmacie o nelle farmacie. Mi raccomando, questa cosa divulgatela il più possibile. Vitamina C a tutti quanti, bambini, adulti e soprattutto anziani nell’ordine di 1/2 grammi al giorno. Ciao.

L’azienda perseguirà le vie legali per difendere la propria reputazione rispetto a coloro i quali diffondono messaggi ingannevoli che suggeriscono l’utilizzo improprio delle proprie soluzioni terapeutiche o integratori alimentari.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: