Ma a Napoli c’è anche un’eccellenza nella lotta contro il Coronavirus: il Cotugno

Rigide misure di sicurezza, attenzione al dettaglio, preparazione ed equipaggiamento: ecco perché, secondo Sky News, al Cotugno di Napoli nessun sanitario è stato contagiato

Quello di Sky News è un vero e proprio elogio all’ospedale Cotugno di Napoli che, in prima linea contro il Coronavirus, è riuscito in un’impresa (quasi) impossibile: quella di non avere sanitari infetti. Mentre al Nord medici e infermieri sono le prime vittime di questa pandemia, al Sud, e in particolar modo a Napoli, si registra un’eccezione. Il Cotugno è l’unico ospedale in cui «incredibilmente, finora, neanche un membro dello staff medico è stato contagiato».


Questo significa che sono state rispettate alla lettera tutte le misure precauzionali e soprattutto il personale del nosocomio è stato messo nelle condizioni di poter lavorare in sicurezza: «Mentre al Nord il diffondersi dell’epidemia ha colto tutti di sorpresa con il personale medico che si è trovato senza protezioni, al Cotugno le cose sono andate diversamente» ha spiegato l’inviato di Sky News che è stato portato, «indossando tute e occhiali di protezione», in una delle unità di terapia intensiva dell’ospedale.

Insomma, un «livello completamente differente rispetto a quanto visto finora», in tutte le altre strutture d’Italia. Sky News, infine, ha anche sottolineato che «i medici indossavano delle super-maschere e delle tute seguendo i giusti protocolli». Per fermare questo virus, dunque, servono «preparazione ed equipaggiamento» oltre a «un’attenzione ai dettagli» che sembra essere stata il punto di forza del Cotugno di Napoli.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: