Coronavirus, ultime notizie – Record di contagi in Russia: +17.340 in 24 ore. Catalfo: «In Italia altre 10 settimane di cassa integrazione speciale»

Secondo l’agenzia di stampa russa Tass, l’1% della popolazione ha contratto il Sars-CoV-2. Il Il direttore degli ospedali parigini, Martin Hirsch, ipotizza che i contagi giornalieri in Francia possano sfiorare, in realtà, la cifra di 100 mila. La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo ha annunciato nuove misure di sostegno all’occupazione

Ultimi bollettini:

Per saperne di più:

Oggi, 23 ottobre, secondo i dati riportati dalla dashboard della Johns Hopkins University il computo totale dei casi di Coronavirus registrati nel mondo è di 41,7 milioni. I decessi a causa della Covid-19, invece, sono 1,13 milioni. Restano ancora gli Stati Uniti, con 8,4 milioni infezioni totali, il Paese più colpito dal Sars-CoV-2. Segue l’India, con 7,7 milioni casi e il Brasile, dove i contagi complessivi hanno raggiunto la cifra di 5,3 milioni.


RUSSIA

Coronavirus  in Russia
EPA/YURI KOCHETKOV | Mosca, Russia

Le infezioni totali raggiungono quota 1,4 milioni

Un numero così alto di infezioni, in Russia, non si era mai visto: è la prima volta, dall’inizio della pandemia, che le autorità sanitarie del Paese registrano un incremento di nuovi casi superiore alla soglia di 17 mila. Sono 17.340 i contagi individuati nell’ultima giornata. Le infezioni totali raggiungono così la cifra di 1.480.646.

Nel bollettino comunicato dalla task force federale contro il Coronavirus, si legge anche l’aggiornamento delle vittime: sono morte, nelle ultime 24 ore, 283 persone. Il totale dei decessi ammonta, adesso, a 25.525. Il numero di persone infettate nel Paese, secondo i calcoli dell’agenza Tass, hanno raggiunto l’1% della popolazione totale. Attualmente, i cittadini sottoposti alle cure contro la Covid-19 sono 335.870.

FRANCIA

Parigi, Francia
EPA/YOAN VALAT | Parigi, Francia

Il direttore degli ospedali parigini: «Seconda ondata peggiore della prima»

In Francia, i casi positivi sono probabilmente tre volte superiori ai 30 mila contagi segnalati in questi ultimi giorni: «Ci sono molte persone positive senza saperlo». A lanciare l’allarme è Martin Hirsch, direttore generale degli Ospedali di Parigi. Ai microfoni di Bfm-Tv, la mattina del 23 ottobre, il medico ha ritenuto plausibile che «la seconda ondata di Coronavirus nel Paese sia peggiore della prima».

«La situazione è preoccupante, per tutti», ha chiosato Hirsch. Il medico ha confermato anche che gli ospedali della Capitale sono stati costretti ad annullare i giorni di ferie che erano stati programmati da una parte dei dipendenti delle strutture sanitarie parigine per il ponte del primo novembre. «Per altri operatori sanitari – ha aggiunto -, abbiamo preferito che prendessero delle vacanze adesso, prima dell’arrivo del temibile mese di novembre».

ITALIA

Nunzia Catalfo
ANSA/FILIPPO ATTILI | La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo

Catalfo: «L’intenzione è di finanziare un ulteriore intervento di cassa integrazione che potrebbe essere di circa 10 settimane»

La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, intervenendo al Festival del lavoro, kermesse organizzata dall’ordine dei Consulenti del lavoro, ha annunciato nuove misure per sostenere l’occupazione in Italia. Alcune di esse saranno incluse in un decreto, altre nella manovra finanziaria di fine anno. «L’intenzione è di finanziare un ulteriore intervento di cassa integrazione che potrebbe essere di circa 10 settimane», ha detto la ministra. La copertura straordinaria, introdotta già nella prima fase dell’emergenza Covid, durerebbe così fino a gennaio.

«A questa misura – ha aggiunto Catalfo -, si sta valutando di collegare un blocco dei licenziamenti». Se i provvedimenti rientreranno in un decreto, la ministra ha specificato che altri finanziamenti per il sostegno al lavoro dovrebbero essere inclusi nella legge di Bilancio. Catalfo, che ha ammesso di non avere nell’agenda delle prossime settimane provvedimenti per meglio normare lo smart working, ha spiegato che «nel periodo post-emergenza potremmo intervenire per rafforzare il lavoro agile, per rafforzare il diritto alla disconnessione, per pensare a spazi di co-working. Sicuramente ci sarà un intervento», ma non prima del 31 gennaio.

Cluster a Bagheria, 105 casi Covid alle porte di Palermo

Bagheria, Palermo
ANSA/ CARABINIERI | Bagheria, Palermo

Sono saliti a 105 i contagi rilevati nel Comune di Bagheria, in Sicilia. A comunicarlo, attraverso un video su Facebook, il sindaco della città, Filippo Maria Tripoli. Nel computo totale dei casi attualmente positivi rientrano le 17 infezioni registrate all’interno di una comunità alloggio di Bagheria. Una tra loro sarebbe ricoverata in condizioni critiche. «Vorrei rassicurare i cittadini che hanno i familiari nella comunità alloggio – ha detto il sindaco -, perché c’è un giusto controllo da parte del dipartimento di prevenzione, dei titolari della struttura, e del dipartimento regionale».

Le autorità dello stesso distretto sanitario di Bagheria hanno individuato anche 9 positivi a Casteldaccia, 15 ad Altavilla Milicia, 21 a Ficarazzi e 12 a Santa Flavia. Sono molte le scuole della zona che hanno segnalato casi di Coronavirus: sono circa quindici le classi i cui alunni sono sottoposti a isolamento fiduciario. «Continuiamo ad avere fiducia – ha concluso il sindaco -, scongiuriamo panico e ansia, dobbiamo cercare di far convivere il controllo del territorio, la salute come bene primario, ma anche il mantenimento di una certa economia che ci permette di andare avanti».

GERMANIA

Alexanderplatz, Berlino
EPA/CLEMENS BILAN | Alexanderplatz, Berlino, Germania

Il trend dei nuovi positivi continua a crescere: altre 11.242 infezioni

È il secondo giorno consecutivo in cui il numero di contagi, in Germania, supera la soglia di 11 mila. Sono 11.242, per la precisione, i nuovi casi confermati nelle ultime 24 ore dal Robert Koch-Institut e gli epidemiologi tedeschi non escludono più l’ipotesi di un lockdown. Intanto, il totale di casi registrati nel Paese dall’inizio del monitoraggio è aggiornato alla cifra di 403.291. A Berlino, le infezioni individuate in un solo giorno sono state circa mille.

Nell’ultimo rilevamento, le nuove vittime sono state 49, portando il totale dei morti a quota 9.954. Le persone che invece hanno superato la Covid-19, complessivamente, sono 310.200. Frank Ulrich Montgomery, membro del direttivo della World Medical Association, ha dichiarato al Rheinische Post che se l’incremento di nuovi casi giornalieri raggiungerà la soglia di 20 mila, sarà inevitabile un secondo blocco del Paese.

INDIA

Kolkata, India
EPA/PIYAL ADHIKARY | Il Durga Puja, festività induista, sulle sponde del Gange a Kolkata, India il 23 ottobre 2020

Oltre 54 mila i casi registrati nelle ultime 24 ore

Il totale dei casi di Coronavirus in India ha raggiunto la cifra di 7.761.312. Nell’ultimo bollettino emanato dalle autorità sanitarie del Paese, risultano essersi contagiate altre 54.366 persone in un solo giorno. Venerdì 23 ottobre, le vittime segnalate sono state 690: il totale dei decessi ammonta, adesso, a 117.306. Al momento, gli indiani con un’infezione attiva sono 694.847, mentre i cittadini che sono guariti dalla Covid-19 risultano essere ben 6.948.497. Il tasso di recupero, a livello nazionale, è fissato all’89,53%, mentre il tasso di letalità è pari all’1,51%. Lo Stato che, oggi, ha il maggior numero di abitanti positivi al Sars-Cov-2, è il Maharashtra, con 150.510 casi attualmente positivi.

Link utili:

Leggi anche: