Sanremo 2021, la conferenza stampa con Elodie. Amadeus: «È come giocare in uno stadio vuoto. Ma i giovani sono con noi»

Per il direttore di rete Stefano Coletta, i numeri del 2020 non potevano essere replicati: «C’era la partita e la kermesse è andata in onda un mese dopo»

Gli ascolti mancano, ma non bisogna preoccuparsene più del dovuto. È questo il tasto battuto più volte durante la conferenza stampa mattutina – iniziata alle 12 e poco più -, all’indomani del debutto del Festival di Sanremo. Le domande e gli interventi ruotano tutti intorno all’unica sbavatura della prima serata: i punti percentuali, in termini di share, che puntano al ribasso. Niente di allarmante, ma i numeri sono lontani dalle previsioni stratosferiche che circolavano nei giorni scorsi. Per il direttore di rete, Stefano Coletta, «quella di quest’anno è un’edizione unica nel suo genere. Il Coronavirus ha influenzato l’assetto della manifestazione».


Rispetto all’edizione 2020, però, mancano all’appello un milione e mezzo di teste, «ma non si possono fare paragoni con l’anno passato», dice Coletta. «Ricordiamo che negli ultimi 20 anni di Festival la media degli ascolti ha sempre registrato valori vicini al 40%. Ieri c’era la partita, la gente si aspettava l’evento a febbraio, mentre invece lo abbiamo mandato in onda un mese dopo», ha giustificato il direttore di rete.

Il commento di Amadeus

Per il direttore artistico, Amadeus, affiancato dalla cantante Elodie che sarà con lui stasera sul palco dell’Ariston: «Il Sanremo di questa volta è diverso nella costruzione. Pensate solo a portare fiori con un carrello: non è bello. Il pubblico, che oggi manca e si sente, non è un elemento in più, fa parte dello spettacolo. L’applauso all’interno di un brano, alla fine, cambia di molto la resa per un artista in gara. È come vedere una partita di calcio in uno stadio vuoto».

Sulle aspettative del pubblico, aggiunge: «Speriamo di aver regalato attimi di leggerezza e spensieratezza. Vero che come ha detto Fiorello l’anno scorso avevamo detto “basta”, perché eravamo certi di non poter replicare gli ascolti del 2020. Noi ci divertiamo, ci piace quello che facciamo. Grazie a tutti quelli che permettono di portare a casa questo Festival che non dimenticheremo più». «Abbiamo vinto perché abbiamo fatto il Festival», ha detto a margine Coletta.

Un Sanremo più giovane

Quella del 2021 è un’edizione giovanissima. Come spiegato in conferenza stampa, infatti, è in crescita la fascia del pubblico compresa tra i 14 e i 24 anni, che registra un 64% di incremento. Ma a crescere è soprattutto il pubblico femminile di quella età, che vola al 71%. Come spiega Coletta, questo è il risultato delle scelte artistiche, che sono state in grado di abbracciare una fetta di platea ormai dimenticata. Il picco di audience, con 14 milioni di spettatori all’ascolto, è arrivato con l’esibizione di Diodato, giovanissimo anche lui.

Speciale Sanremo 2021

I conduttori

I 26 Big (Campioni) in gara

AielloOra | AnnalisaDieci | ArisaPotevi fare di più | BugoE invece sì | Colapesce e DimartinoMusica leggerissima | Coma CoseFiamme negli occhi | Ermal MetaUn milione di cose da dirti | Extraliscio e Davide ToffoloBianca Luce Nera | FasmaParlami | Francesca Michielin e FedezChiamami per nome | Francesco RengaQuando trovo te | FulminacciSanta Marinella | GaiaCuore Amaro | GhemonMomento perfetto | Gio EvanArnica | IramaLa genesi del tuo colore | La Rappresentante di ListaAmare | Lo Stato SocialeCombat Pop | MadameVoce | Malika AyaneTi piaci così | ManeskinZitti e buoni | Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery BandIl Farmacista | NoemiGlicine | Orietta BertiQuando ti sei innamorato | RandomTorno a Te | Willie PeyoteMai dire mai

Le 8 nuove proposte (Giovani)

Avincola – Goal! | Davide Shorty – Regina | Dellai – Io sono Luca | Elena Faggi – Che ne so | Folcast – Scopriti | Gaudiano – Polvere da sparo | Greta Zuccoli – Ogni cosa sa di te | Wrongonyou – Lezioni di volo

Leggi anche: