Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sanremo 2022, la favola Lgbtq di Zalone spacca i social: «È uno scempio». Adinolfi: «È l’Alberto Sordi del XXI secolo» – Il video

Il monologo fa discutere. Per alcuni è un’idea geniale, per altri solo la messa in scena di uno stereotipo

«Prepariamo i comunicati stampa contro questo scempio». Le parole sono di Monica Romano, consigliera comunale di Milano e attivista Lgbtq. Dopo la performance di Checco Zalone sul palco del Festival di Sanremo sono centinaia i commenti di questo tipo che si possono trovare su Twitter. Zalone ha messo in scena una fiaba, una «storia Lgbtq ambientata in Calabria». Il racconto è quello di Oreste, una donna trans di origine brasiliane che viene invitata a un ballo di corte da un re omofobo. Oreste ha un colpo di fulmine con il principe ma il re si oppone. Alla fine della favola con una parodia di Almeno tu nell’universo si scopre che Oreste si prostituisce e che il re è uno dei suoi clienti affezionati.


L’idea era quella di mettere in scena una delle tante storie dissacranti a cui ci ha abituato il comico pugliese. Le critiche arrivano da voci diverse, fra queste anche quella di Jonathan Bazzi: «Che assenza totale di talento, oltre che di intelligenza emotiva. Non vedevo Zalone dalla parodia di Carmen Consoli/zio Santuzzo, e ora mi sono ricordato perché». Complimenti invece da tanti utenti, tra cui Mario Adinolfi: «Sempre grande Checco Zalone, è l’Alberto Sordi del XXI secolo italiano. La storia del nostro Paese sarà raccontata dai suoi film, dai suoi sketch e anche da questo passaggio a Sanremo nel 2022. Bravo, intelligente, non conformista, coraggioso come un artista deve saper essere».


Speciale Sanremo 2022

I testi delle canzoni

Achille LauroDomenica | Aka 7evenPerfetta così | Ana MenaDuecentomila ore | Dargen D’AmicoDove si balla | Ditonellapiaga con RettoreChimica | ElisaO forse sei tu | EmmaOgni volta è così | Fabrizio MoroSei tu | Gianni MorandiApri le tue porte | Giovanni TruppiTuo padre, mia madre, Lucia | Giusi FerreriMiele | Highsnob e HuAbbi cura di te | IramaOvunque sarai | Iva ZanicchiVoglio amarti | La rappresentante di ListaCiao ciao | Le VibrazioniTantissimo | Mahmood e BlancoBrividi | Massimo RanieriLettera al di là del mare | Matteo RomanoVirale | Michele BraviInverno dei fiori | NoemiTi amo non lo so dire | RkomiInsuperabile | SangiovanniFarfalle | TananaiSesso occasionale | YumanOra e qui

Leggi anche: