Sanremo 2021, Ermal Meta regge in testa: sul podio Willie Peyote e Arisa. Amadeus mette il turbo: fine serata anticipato

La quarta serata si chiude con un’incredibile accelerata che anticipa di 45 minuti rispetto al previsto la fine della puntata. Colapesce e Dimartino più votati dalla sala stampa, ma la vetta della classifica generale è ancora invariata

Nella quarta serata del Festival di Sanremo per la prima volta tutti i 26 Campioni in gara si sono esibiti sul palco dell’Ariston fino alla conclusione della puntata. A votare questa sera sono stati i giornalisti della sala stampa. Con Amadeus non sono mancati ovviamente Fiorello e Zlatan Ibrahimovic. A unirsi a loro si sono avvicendati sul palco la giornalista Barbara Palombelli, Alessandra Amoroso, Emma Marrone, Mahmood e Matilde Gioli.


La classifica della quarta serata

Dopo il voto della sala stampa continua a restare fisso in cima alla classifica generale Ermal Meta, ormai in testa da tre giorni. Balzo in avanti al secondo posto per Willie Peyote, mentre al terzo posto c’è Arisa. Quarta Annalisa, quinti i Måneskin, sesto Irama, settimi La Rappresentante di Lista. A chiudere la prima decina Colapesce e Dimartino, Malika Ayane e Noemi. Dall’undicesima alla quindicesima posizione seguono: Lo Stato Sociale, Orietta Berti, Extraliscio e Davide Toffolo, Max Gazzè e Fulminacci. In coda, nelle ultime tre posizioni Bugo, Random e Aiello.

VINCENZO MONACO/OPEN | La classifica della quarta serata di Sanremo

Bis di Francesco Renga per problemi tecnici e il finale con 45 minuti d’anticipo

ANSA | Francesco Renga

L’esibizione di Francesco Renga è stata però funestata da problemi tecnici ai microfoni, come già successo ieri durante la serata dei duetti. Da qui la decisione di farlo tornare sul palco per ripetere la sua Quando trovo te. Stavolta fila liscio tutto, senza intoppi. Certo, c’è però Valerio Lundini, protagonista ieri delle cover con Fulimacci e Roy Paci, che mette in guardia e ironizza: «Mo rifanno ricantare Renga». Da qui si vola rapidamente verso la conclusione della serata, conclusasi con 45 minuti di anticipo rispetto alla scaletta prevista. Si susseguono rapidamente sul palco Gio Evan (Arnica), Ermal Meta (Un milione di cose da dirti), Bugo (E invece sì), Fulminacci (Santa Marinella). A chiudere la serata Gaia (che durante la giornata aveva avuto alcuni problemi alle corde vocali) con Cuore Amaro e, infine, chiude la serata Random con Torno a te.

L’omaggio a Renato Carosone e l’appello Amoroso e Matilde Gioli per i lavoratori dello spettacolo

ANSA/ETTORE FERRARI | Enzo Avitabile con i Bottari e Amadeus e Fiorello nel tributo a Renato Carosone

A vent’anni dalla morte di Renato Carosone, Sanremo ha voluto rendere omaggio all’artista napoletano. Sul palco assieme ad Amadeus e Fiorello, Enzo Avitabile e i Bottari che hanno eseguito Caravan Petrol. La Rai omaggerà a marzo l’icona musicale con un film dedicato alla sua vita: Carosello Carosone. Prosegue poi la gara con Ghemon e la sua Momento perfetto e, con alcuni problemi audio, Francesco Renga con Quando trovo te. Segue l’appello di Matilde Gioli e di Alessandra Amoroso per i lavoratori dello spettacolo: «Il nostro lavoro ha bisogno di tante donne e tanti uomini che ci permettono di fare quello che amiamo e di essere quello che siamo. Ma ora che tutto si è fermato, le loro vite più delle nostre sono sospese in una ripartenza difficile da immaginare e in un aiuto che non è mai arrivato. Non hanno perso la speranza della dignità del loro lavoro. Sono quelli che rimangono nell’ombra quando le luci si accendono. Ma il lavoro è un diritto di tutti e non un colpo di fortuna».

Il duetto di Alessandra Amoroso con Emma Marrone

La super ospite della serata è stata Alessandra Amoroso, che ha duettato su Pezzo di cuore con l’amica Emma Marrone. Nel pomeriggio la cantante aveva annunciato la propria presenza al Festival: «Ci siamo! Poche ore e sarò al teatro Ariston. ⁣⁣⁣Il palco di Sanremo mi fa sempre un po’ paura ma questa volta non sarò sola, porterò con me un pezzetto della mia “famiglia itinerante”, quella formata dalle persone che ho scelto in questa vita fatta di musica, di note, di cuori che battono, voci che urlano, sudore che scende e sacrifici. In questo momento in cui le luci di (quasi) tutti i palchi sono spente le accenderemo proprio su di loro e per loro, per questa famiglia che rende il mio sogno il mestiere più bello del mondo attraverso la sua professionalità. ⁣⁣⁣Mi chiamo Alessandra Amoroso e nella vita faccio la cantante». Dopo l’esibizione tornano i Big in gara: RVM di Irama con La genesi del tuo colore e successivamente gli Extraliscio e Davide Toffolo con Bianca luce nera.

Il monologo di Barbara Palombelli a Sanremo: «Ragazze ribellatevi sempre»

«Ragazze ribellatevi sempre, fate rumore e non arrendetevi mai, anche se il prezzo è molto, molto alto». Così la giornalista e co-conduttrice della quarta serata del Festival, Barbara Palombelli, dedicando un monologo alle giovani donne che, a suo dire, saranno al centro «della rinascita del Paese». «Negli anni Settanta dovevamo lottare per i diritti, voi li avete trovati già fatti: ora sta a voi difenderli con il sorriso determinato che sapete di avere. La chiave del nostro futuro è ribellarci sempre – ha proseguito -. Ci umilieranno, ci metteranno le mani addosso, non saremo mai perfette, non andremo mai bene, come non va bene Liliana Segre, senatrice a vita che a 90 anni non può vaccinarsi senza scatenare odi micidiali». Subito dopo il monologo di Palombelli, la gara mette il turbo. Prima Lo Stato Sociale (Combat Pop) e poi Francesca Michielin con Fedez (Chiamami per nome).

Mahmood torna all’Ariston

ANSA/ETTORE FERRARI | Mahmood

Ritorno a Sanremo per Alessandro Mahmood, vincitore della 69esima edizione del Festival con Soldi. E quest’anno il cantautore e rapper milanese ha portato sul palco dell’Ariston un medley dei suoi successi tra cui Rapide, Inuyasha, Barrio, Calipso e, ovviamente Soldi. Dopo l’esibizione di Mahmood si torna alla gara dei Campioni. Prima Fasma con Parlami.

Amadeus e Fiorello omaggiano Jo Squillo e Sabrina Salerno

Come preannunciato nel corso della terza serata del Festival di Sanremo 2021, Fiorello e Amadeus hanno omaggiato Sabrina Salerno e Jo Squillo. intonando Siamo donne, a 30 anni dall’esibizione del duo sul palco dell’Ariston. Si classificarono 13esime, ma l’inno resta. Dopo l’esibizione di Ama e Fiore salgono sul palco i Coma_Cose con la loro Fiamme negli occhi.

Achille Lauro è il punk rock

ANSA/ETTORE FERRARI | Achille Lauro e Boss Doms

Quarto quadro per Achille Lauro: il punk rock. «Sono il punk rock, la cultura giovanile, San Francesco che si spoglia dei beni, Giovanna D’Arco che va al rogo, Prometeo che ruba il fuoco degli dei, l’estetica del rifiuto dell’appartenenza all’ideologia. Dio benedica chi se ne frega». Prima il bacio con Boss Doms, lo storico chitarrista con cui il cantante celebra un nuovo matrimonio sul palco dell’Ariston prima di interpretare Me ne frego. Poi, il duetto con Fiorello, con una corona di spine, tunica nera, rossetto nero sulle note di Rolls Royce. “Fiore” chiude il quadro con qualche problema: «Non posso parlare, non riesco a muovermi. Sono una parte del quadro di Achille Lauro», finché non viene portato via di peso come fosse una statua. Dopo l’esibizione di Acille Lauro è il turno de La Rappresentante di Lista con Amare, poi quello di Madame con Voce e infine Arisa con Potevi fare di più.

Max Gazzè stasera è Salvador Dalì

ANSA/ETTORE FERRARI | Max Gazzè

Dopo un breve scambio con i conduttori, Barbara Palombelli ha annunciato l’esibizione di Noemi che con grazia ha portato sul palco la sua Glicine. Subito dopo è stato il turno di Orietta Berti, con il suo appassionato canto d’amore al suo Osvaldo: Quando ti sei innamorato. Dopo l’usignolo di Cavirago, è tornato sul palco dell’Ariston Ibra, che ha scherzato con Amadeus su come ha fatto a convincere il motociclista che ieri l’ha accompagnato verso l’Ariston, dopo esser rimasto bloccato in autostrada: «È stato facile: gli ho detto o mi porti a Sanremo o Amadeus fa il Festival anche il prossimo anno». Dopo la gag è stato il turno di Max Gazzè, questa sera nelle vesti di Salvador Dalì (dopo la mise della prima serata da Leonardo Da Vinci), con il suo brano Il farmacista. Seguono in rapida successione Willie Peyote con Mai dire mai (La locura) e Malika Ayane con Ti piaci così.

Barbara Palombelli: «Spero che Sanremo sia la ripartenza per gli spettacoli dal vivo»

Subito dopo la proclamazione del vincitore della sezione Nuove proposte ha preso il via la gara dei 26 Campioni in gara. La prima a salire sul palco è stata Annalisa, che con il brano Dieci celebra «la manifestazione della voglia di non mollare» e la propria libertà. A seguire Aiello con Ora, e i Måneskin con Zitti e buoni, un inno che nasce dal «disagio e dalle ingiustizie, e porta alle vere rivoluzioni». Subito dopo l’esibizione della rockband è arrivata sul palco dell’Ariston la giornalista Barbara Palombelli, che affiancherà Amadeus e Fiorello nella conduzione per tutta la serata. Palombelli spera che questo Festival possa essere «un segnale di ripartenza per tutto il mondo dello spettacolo dal vivo». 

Gaudiano vince la sezione Nuove Proposte

ANSA/ETTORE FERRARI | Gaudiano, il vincitore della categoria Nuove proposte di Sanremo 2021

Gaudiano è il vincitore della categoria Nuove Proposte della 71esima edizione di Sanremo. Luca Gaudiano, foggiano, classe 1991, ha guadagnato la vittoria grazie al brano Polvere da sparo, dedicando la vittoria al padre, mancato due anni fa. Il vincitore della categoria Nuove Proposte è stato premiato dalla direttrice d’orchestra Beatrice Venezi e dal governatore della Liguria, Giovanni Toti. Secondo classificato Davide Shorty con Regina, vincitore anche del Premio della Sala stampa Lucio Dalla. Terzo classificato Folcast con Scopriti, e quarto Wrongonyou con il brano Lezioni di volo, che ha vinto anche il Premio della Critica Mia Martini.

La scaletta della quarta serata del Festival

  • Davide Shorty
  • Folcast
  • Gaudiano
  • Wrongonyou
  • Annalisa
  • Aiello
  • Måneskin
  • Noemi
  • Orietta Berti
  • Colapesce e Dimartino
  • Max Gazzè
  • Willie Peyote
  • Malika Ayane
  • La Rappresentante di Lista
  • Madame
  • Arisa
  • Coma_Cose
  • Fasma
  • Lo Stato Sociale
  • Francesca Michielin e Fedez
  • Irama
  • Extraliscio
  • Ghemon
  • Renga
  • Gio Evan
  • Ermal Meta
  • Bugo
  • Fulminacci
  • Gaia
  • Random 

Speciale Sanremo 2021

I conduttori

I 26 Big (Campioni) in gara

AielloOra | AnnalisaDieci | ArisaPotevi fare di più | BugoE invece sì | Colapesce e DimartinoMusica leggerissima | Coma CoseFiamme negli occhi | Ermal MetaUn milione di cose da dirti | Extraliscio e Davide ToffoloBianca Luce Nera | FasmaParlami | Francesca Michielin e FedezChiamami per nome | Francesco RengaQuando trovo te | FulminacciSanta Marinella | GaiaCuore Amaro | GhemonMomento perfetto | Gio EvanArnica | IramaLa genesi del tuo colore | La Rappresentante di ListaAmare | Lo Stato SocialeCombat Pop | MadameVoce | Malika AyaneTi piaci così | ManeskinZitti e buoni | Max Gazzè e Trifluoperazina Monstery BandIl Farmacista | NoemiGlicine | Orietta BertiQuando ti sei innamorato | RandomTorno a Te | Willie PeyoteMai dire mai

Le 8 nuove proposte (Giovani)

Avincola – Goal! | Davide Shorty – Regina | Dellai – Io sono Luca | Elena Faggi – Che ne so | Folcast – Scopriti | Gaudiano – Polvere da sparo | Greta Zuccoli – Ogni cosa sa di te | Wrongonyou – Lezioni di volo

Leggi anche: