Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sanremo, Amadeus: «Sì ai vaccini, ma non parleremo di pandemia. Io col Covid? Non c’è piano B»

Ancora in trattativa una serie di ospiti che verranno svelati «strada facendo», ha detto il direttore artistico

Ancora alcuni dettagli da definire e rifinire, tra cui ospitate e scalette, ma il Festival di Sanremo è pronto a decollare così come largamente spiegato oggi, 31 gennaio, nel corso della prima conferenza stampa. Finora Amadeus ha anticipato le principali caratteristiche dell’edizione 2022, dai cantanti in gara, alle conduttrici ospiti, fino ai super ospiti e alle incursioni attesissime di Fiorello. Presenti al tavolo il conduttore e direttore artistico Amadeus, il direttore di Rai1 Stefano Coletta, il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri; e poi il vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo e il Presidente del Casinò di Sanremo Adriano Battistotti. Per il secondo anno consecutivo, sarà un festival che celebrerà la musica con l’ombra della pandemia. Ma «nonostante il dover ideare e gestire ogni dettaglio rispetto a un protocollo molto serio, quando si avvicina il risultato c’è davvero emozione», dice Coletta. «Restituiamo uno show che va incontro ai bisogni primari del pubblico: la voglia di innamorarci, di danzare, di leggerezza, di incontrarsi, di dirsi delle cose. La selezione musicale di Amadeus raggiunge una maturità significativa, che è espressione massima del festival. E un festival davvero per tutti. Saranno cinque serate di evasione».


Amadeus: «Felice di questa terza avventura»

«Sono felice di iniziare questa terza avventura». Così il padrone di casa ha inaugurato la prima conferenza stampa. Per rompere il ghiaccio, il direttore artistico ha subito messo sul piatto la “questione Fiorello”. «Avere fatto due Festival, per un comico, è qualcosa di eroico. Spendersi per cinque sere, in un teatro con la platea vuota, a volte sostituendosi all’ultimo momento a ospitate saltate, è qualcosa di incredibile. Fino alla scorsa settimana, ero quasi convinto che non sarebbe venuto. Quando è arrivato qui, ieri, è stata una sorpresa. Lui m’ha detto: “Ma secondo te, cornutazzu, ti lasciavo da solo?”». Insomma, presenza confermata, ma per ora «solo per la prima serata». Ancora in trattativa una serie di ospiti che verranno svelati «strada facendo», ha detto Amadeus. «Stiamo concretizzando gli ultimi “sì”. Non faccio annunci solo per fare spettacolo». Sulla possibilità che nella rosa dei super ospiti entri anche la partecipazione di Marco Mengoni – voce circolata tra gli addetti ai lavori-, Amadeus spiega che «la direzione sta lavorando a diverse cose. Non posso dire né sì né no».


«Non sarà un Festival per parlare di pandemia»

Il discorso poi si fa più “sanitario”: «So che viviamo un Festival che non è ancora nella normalità, ma dobbiamo cercare di ottenere il massimo da quello che la realtà ci offre. Lo dico già subito: non esiste un piano B nel caso in cui il conduttore contraesse il Covid», dice. E ironizza: «Se capita, state tutti qui con me dieci giorni». «L’ho sempre detto, sono favorevole ai vaccini, insieme con le ffp2 ci devono portare fuori dall’emergenza. Io ho fato il terzo vaccino. Poi ognuno può fare quello che vuole. Ma non ci sarà sul palco un momento espressamente dedicato ai vaccini e alla pandemia», ha detto Amadeus a chi gli chiedeva se durante le cinque serate si tratterà questo tema.

«Non essere vaccinati non è motivo di esclusione»

«Ci tengo a dire che il fatto di non essere vaccinati non può essere motivo di esclusione se non per quello che le leggi prevedono», ha detto il direttore di Rai1 Stefano Coletta. «La Rai segue le leggi nazionali, fino al 15 febbraio quindi chi ha superato i 50 anni non ha un immediato obbligo vaccinale. Essere vaccinati o non è un dato sensibile, la Rai può chiedere solo di ottemperare alle regole sanitarie».

Il ritorno di Rovazzi

A ritornare sul palco dell’Ariston ci sarà Fabio Rovazzi, questa volta in coppia con Orietta Berti. Si esibirà sul primo palcoscenico galleggiante della Costa Toscana, la nuova nave “green” della flotta italiana. Il palco della nave è una novità del Festival e ospiterà ogni sera artisti italiani d’eccezione.

Pubblicità: «Puntiamo a fare meglio dell’anno scorso»

Quanto agli obiettivi pubblicitari, «Supereremo la raccolta dell’anno scorso», che raggiunse il record i 38 milioni: a prevederlo è Gian Paolo Tagliavia, ad di Rai Pubblicità. Gli spazi pubblicitari per il Festival, ha spiegato, «sono sold out» e anche quest’anno «confermiamo il grande interesse degli Ott, uno dei settori a livello globale che sta crescendo di più».

Speciale Sanremo 2022

I testi delle canzoni

Achille LauroDomenica | Aka 7evenPerfetta così | Ana MenaDuecentomila ore | Dargen D’AmicoDove si balla | Ditonellapiaga con RettoreChimica | ElisaO forse sei tu | EmmaOgni volta è così | Fabrizio MoroSei tu | Gianni MorandiApri le tue porte | Giovanni TruppiTuo padre, mia madre, Lucia | Giusi FerreriMiele | Highsnob e HuAbbi cura di te | IramaOvunque sarai | Iva ZanicchiVoglio amarti | La rappresentante di ListaCiao ciao | Le VibrazioniTantissimo | Mahmood e BlancoBrividi | Massimo RanieriLettera al di là del mare | Matteo RomanoVirale | Michele BraviInverno dei fiori | NoemiTi amo non lo so dire | RkomiInsuperabile | SangiovanniFarfalle | TananaiSesso occasionale | YumanOra e qui

Leggi anche: