Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sanremo 2022, su TikTok il Festival ha mezzo miliardo di visualizzazioni: «È la piattaforma della musica» – Le interviste

Da tradizione, il social di Sanremo è sempre stato Twitter. Ma quest’anno, per la prima volta, un’altra piattaforma ha provato a contendere il suo primato

Nessuna etichetta. Nessun manager. Nessun impresario con contatti stretti nelle discoteche. Matteo Romano, classe 2002, ha iniziato la sua carriera come cantautore partendo da un singolo video pubblicato su TikTok. Nel 2020 ha caricato sulla piattaforma il video del suo primo singolo, Concedimi. L’algoritmo l’ha notato, ha cominciato a diffonderlo e le logiche alchemiche della viralità hanno fatto il resto. Ora Concedimi è diventato doppio disco di platino e Matteo Romano è riuscito ad arrivare sul palco del Festival di Sanremo con una canzone che sa un po’ di autobiografia: Virale. La piattaforma nata dalla cinese Douyin è diventata negli ultimi anni uno dei mezzi più potenti per diffondere contenuti: anche con pochi follower è possibile creare video che macinano migliaia di visualizzazioni.


Di musica se ne trova parecchia. La maggior parte dei video è accompagnata dall’audio di un brano. Spesso si tratta di musica contemporanea ma a volte vengono riesumati vecchi successi che tornano ad essere virali con grande sorpresa degli stessi autori. L’ultimo caso è quello di All the things she said del duo russo t.A.T.u, hit storica del 2002 tornata a circolare sulla piattaforma nell’ultimo mese. L’ultima edizione del Festival di Sanremo quindi è stata un’ottima occasione per produrre video: solo l’hashtag #Sanremo2022 ha guadagnato nei giorni del Festival oltre 508 milioni di visualizzazioni. Gli audio delle canzoni presentate all’Ariston sono diventati la base di migliaia di contenuti. E sono già arrivati anche i primi remix: notevole quello di Brividi con Another Love di Tom Odell.


Marco Martinelli: «La Rai è sempre più social»

Marco Martinelli ha 230 mila follower su TikTok. Qui si occupa soprattutto di scienza: mostra esperimenti e divulga fun fact dal laboratorio in cui lavora come biotecnologo. Come i suoi follower sanno bene però ha anche una passione per la musica, per lo spettacolo e soprattutto per Sanremo: «Il Festival è sempre bellissimo per la sua capacità di unire tutti coloro che lo guardano. I giovani sono stati coinvolti grazie a un approccio sempre più social e grazie alla Rai e a canali come Trash italiano o FantaSanremo. La gara è divenuta un momento per ritrovarsi e per tornare vicini dopo tanto distanziamento». Nell’ultima settimana ha pubblicato diverse live per commentare il Festival, con tanto di filtro “Pagellone” per valutare le canzoni in gara. Se volete lo abbiamo provato anche noi sul nostro canale. Tutti contenuti adatti alla piattaforma: «Penso che TikTok sia LA piattaforma della musica. A livello internazionale basta pensare a Charlie Puth che grazie all’attesa che ha creato su TikTok rispetto al suo brano Light Switch ha fatto 25 milioni di streaming in 12 giorni. In Italia l’esempio eclatante è Matteo Romano».

Eleonora Montagnana: «Se sei un musicista devi stare su qui»

Eleonora Montagnana è una violinista. Su TikTok ha 268 mila follower e qui pubblica i suoi inediti, le sue esibizioni e anche tutta la routine di chi vive con la musica in Italia. Problemi e cedimenti inclusi. È su questa piattaforma da due anni: «Quando mi iscrissi a TikTok, un amico mi disse che per un musicista era fondamentale esserci! E aveva ragione. La maggior parte dei video che passano sulla piattaforma veicolano brani o suoni di ogni genere. I miei stessi inediti hanno trovato immagini e storie passando di casa in casa. Questa cosa mi ha sorpreso ed emozionato moltissimo». Eleonora conosce bene Sanremo, visto che in diverse edizioni ha suonato anche nella sua orchestra. Il suo giudizio su questa edizione coincide con la classifica finale: «La mia preferenza a questo Festival, nonostante la mia fedeltà a Elisa, va in particolare a Blanco. Mahmood lo apprezzavamo già, ma Blanco è stata una sorpresa incredibile. Non mi capacito come un ragazzo così giovane sia così disinvolto sul primo grosso palco che abbia mai calcato».

Pietro Morello: «TikTok vive grazie alla musica»

Capelli bianchi, 2 milioni di follower, una capacità di leggere e creare musica impressionante. Pietro Morello è uno dei TikToker più seguiti in Italia. Nei suoi video più virali dimostra di essere in grado di arrangiare ad orecchio i brani che passano alla radio e soprattutto di trasformare in strumento musicale qualsiasi oggetto, compreso un guanto di plastica. Anche lui ha cominciato tutto da questa piattaforma: «Molti creator basano i loro contenuti sulla musica. Chi in modo diretto, come nel mio caso, per cui TikTok mi ha aperto le porte proprio come musicista, chi invece in modo indiretto, per cui anche solo usandola come colonna sonora di un video fa sì che la musica sia sempre presente sulla piattaforme, come un costante sottofondo».

Questo sistema però non è privo di problemi: «L’unico rischio è che la musica cerchi di omologarsi alla piattaforma, in tempistiche e modalità comunicative, quando invece deve rimanere questo equilibrio per cui l’arte rimane invariata e la piattaforma le da visibilità nella forma più creativa possibile». Anche Pietro Morello è stato a Sanremo: ha partecipato alla performance di Madame nell’edizione del 2021. Quest’anno il suo voto è andato alla seconda classificata: «La mia preferita è Elisa. Non so che parole spendere, la sua performance è stata immensa, ha preso da subito il palco. Mi piace tanto anche Rettore con Ditonellapiaga, esempio di un artista emergente affiancata da una grande carriera».

Speciale Sanremo 2022

I testi delle canzoni

Achille Lauro – Domenica | Aka 7even – Perfetta così | Ana Mena – Duecentomila ore | Dargen D’Amico – Dove si balla | Ditonellapiaga con Rettore – Chimica | Elisa – O forse sei tu | Emma – Ogni volta è così | Fabrizio Moro – Sei tu | Gianni Morandi – Apri le tue porte | Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia | Giusi Ferreri – Miele | Highsnob e Hu – Abbi cura di te | Irama – Ovunque sarai | Iva Zanicchi – Voglio amarti | La rappresentante di Lista – Ciao ciao | Le Vibrazioni – Tantissimo | Mahmood e Blanco – Brividi | Massimo Ranieri – Lettera al di là del mare | Matteo Romano – Virale | Michele Bravi – Inverno dei fiori | Noemi – Ti amo non lo so dire | Rkomi – Insuperabile | Sangiovanni – Farfalle | Tananai – Sesso occasionale | Yuman – Ora e qui

Leggi anche: