Sanremo 2020, la polemica diventa un ring tra chi attacca e chi difende Amadeus

Da Claudia Gerini a Michela Murgia. Poi Tiziano Ferro e Miss Keta

Sembra non placarsi la polemiche su Amadeus, che durante la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del Festival di Sanremo, ha usato delle affermazioni percepite da molti come “sessiste”.

In tanti lo hanno criticato per il modo in cui ha descritto la fidanzata di Valentino Rossi, Francesca Sofia Novello: secondo il conduttore, infatti, la ragazza sarebbe una figura ideale perché oltre ad essere bella, “sa stare un passo indietro al suo fidanzato”.

Presto detto, il web – e dunque i social – si è trasformato in un ring in cui c’è chi dà un destro a favore del presentatore e chi tira un sinistro per criticarlo.

Claudia Gerini

Tra chi non ha gradito le dichiarazioni, c’è l’attrice Claudia Gerini: «Come si fa nel 2020 a dire in una conferenza stampa di un evento così popolare e seguito – mainstream – una frase cosi sessista, così retrograda, così sbagliata? Ancora stiamo così?», scrive in un post su Facebook, poi rimosso.

E poi: «Un uomo al centro, che parla, e ha diritto di parola. Le donne come contorno di belle statuine, degne di stare lì sedute perché bellissime (all’uomo non è richiesta la bellezza, incredibile, nonostante i 50 anni). Tutto ciò è inaccettabile.

Infine, conclude: «Ancora le donne che fanno paura ed è meglio che stiano un passo indietro! Spero che seguiranno delle sentite scuse e rettifiche. Ma poi perché 10? Vogliamo 10 conduttori. Due ogni sera. Non ci importa che siano belli. Dateceli dotati di intelligenza e sensibilità. #boycottsanremo».

Tiziano Ferro

Nemmeno Tiziano Ferro – che sarà ospite fisso per l’intera durata del Festival – si è risparmiato. Dopo lo scivolone in conferenza, Amadeus ha voluto ribadire il concetto pubblicando un post sul profilo Instagram: «Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci», una citazione da Massimo Troisi.

Il cantante ha commentato, dicendo: «Questa è da 10 e lode», riferendosi alla citazione. Non sapeva, però, che di lì a poco una schiera di suoi fan lo avrebbe criticato, chiedendo spiegazioni.

Ma lui si è giustificato: «Non ero al corrente degli episodi legati a questo post. Mi dispiace se qualcuno è rimasto ferito ma non conoscevo l’accaduto. Il mio è stato un innocente commento a una frase molto bella e basta. Mea culpa». E ha poi rimosso il messaggio.

Le critiche da Michela Murgia a Miss Keta

La scrittrice Michela Murgia, intervistata da Radio Capital, ha sentenziato senza troppi giri di parole: «Amadeus dice stronzate, questo è un programma popolare visto da milioni di persone. Tutto quello che dici lì fa pedagogia popolare che vale più di qualsiasi discorso. Se fai uno scivolone come quello non cerchi di difenderti ma dici: “Scusate ho detto una stronzata”».

Non usa mezzi termini nemmeno la cantante Miss Keta: «Io penso che il posto di una donna non sia dietro a un uomo, ma davanti. Penso che una donna debba prendersi il suo posto, non quello che le impone la società».

La difesa di Novello e Dalla Chiesa

Chi, invece, “tifa” per il presentatore, è la conduttrice Rita Dalla Chiesa che ha definito, in un commento su Instagram, «poveracci» coloro che si sono scagliati contro le frasi incriminate di Amadeus. «Abbiamo sempre detto che dietro un grande uomo c’è una grande donna. E indegno questo accanirsi».

Stessa opinione anche per la destinataria di quelle frasi, Francesca Sofia Novello che nelle stories su Instagram ha detto: «Penso che l’introduzione che mi ha rivolto Amadeus sia stata fraintesa». E poi: «Mi fa ridere tutto questo tam tam – ha continuato – però fa parte del gioco. Il Sanremo che ha immaginato Amadeus è incentrato sulla valorizzazione delle donne in tutte le diverse sfumature e sfaccettature. Pace e amore a tutti quanti. Caso chiuso!».

Speciale Sanremo 2020

Il regolamento

I pronostici

I 24 cantanti Big in gara

Achille LauroMe ne frego Alberto UrsoIl sole a est AnastasioRosso di rabbiaBugo e Morgan * – Sincero DiodatoFai rumore Elettra LamborghiniMusica (E il resto scompare) ElodieAndromeda Enrico NigiottiBaciami adesso Francesco GabbaniViceversa Giordana AngiCome mia madre Irene GrandiFinalmente io Junior CallyNo grazie Le VibrazioniDov’è LevanteTiki Bom Bom Marco MasiniIl confronto Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango Paolo JannacciVoglio parlarti adesso Piero PelùGigante Pinguini Tattici NucleariRingo Starr RancoreEden Raphael GualazziCarioca RikiLo sappiamo entrambi Rita PavoneNiente (Resilienza 74) ToscaHo amato tutto

* squalificati per defezione

Classifica

Pagelle

Ascolti

Le Nuove proposte (Giovani)

Il caso Bugo

In evidenza

Da non perdere

5 serate per 5 ricordi