Sanremo 2020, la classifica della quarta serata: primo Diodato, ultimo Alberto Urso

A decretare i vincitori della quarta serata è stata la giuria della sala stampa

Il voto della penultima puntata di Sanremo è stato affidato alla giuria della sala stampa, secondo il nuovo regolamento del Festival, che si è pronunciata sui 24 big in gara. Nella classifica finale della serata non sono presenti Bugo e Morgan, squalificati per defezione, secondo regolamento. 

La sala stampa ha premiato Diodato con la sua Fai rumore, aumentando sempre più le possibilità che arrivi sul podio, se non addirittura che giunga sul gradino più alto.

Secondo Francesco Gabbani con la sua Viceversa: anche lui gioca in zona podio, e con il televoto dell’ultima serata potrebbe giocarsi la vittoria di Sanremo 2020 con Diodato e Le Vibrazioni, salvo sorprese.

Terzi i Pinguini Tattici Nucleari con la loro Ringo Starr: improbabile forse la vittoria, ma potrebbero replicare l’impresa de Lo Stato Sociale a Sanremo 2018, o finire (di poco) al di fuori del podio. 

A seguire nella classifica troviamo: al quarto posto Le Vibrazioni – Dov’è (anche la band di Sarcina & co. potrebbe salire sul podio), al quinto posto Piero Pelù con Gigante, al sesto posto Tosca con Ho amato tutto

Il voto più alto della sala stampa a uno dei tanti rapper in gara è stato dato a Rancore che con la sua Eden si guadagna il settimo posto. Ottava Elodie con Andromeda e nono Achille Lauro con Me ne frego

Al decimo posto Irene Grandi con Finalmente io, all’undicesimo Anastasio con Rosso di rabbia, al dodicesimo Raphael Gualazzi con Carioca. La classifica prosegue con Paolo Jannacci con Voglio parlarti adesso al tredicesimo posto, Rita Pavone con  Niente (Resilienza 74) al quattordicesimo posto e Levante con Tiki Bom Bom al quindicesimo posto. 

Sedicesimo Marco Masini con  Il confronto, diciassettesimo Junior Cally con No grazie, diciottesima Elettra Lamborghini con Musica (E il resto scompare), diciannovesima Giordana Angi con Come mia madre, mentre si piazza in ventesima posizione Michele Zarrillo con Nell’estasi o nel fango

Fanalini di coda Enrico Nigiotti con Baciami adesso al ventunesimo posto, Riki con  Lo sappiamo entrambi al ventiduesimo e ultimo, al ventitreesimo posto Alberto Urso con Il sole a est

E se certamente la classifica sembra ormai premiare già alcuni concorrenti, il voto della serata finale, affidato al pubblico da casa, che decreterà il vincitore, o la vincitrice o i vincitori del Festival, potrebbe cambiare ancora qualche tassello.

Il televoto certamente scombinerà un po’ le carte in tavola, premiando forse i concorrenti passati dai talent, o i “volti noti” che magari hanno vinto alcuni edizioni del Festival tra le più recenti, o premiando ancora i big che hanno partecipato a trasmissioni televisive. Insomma, c’è ancora spazio per alcune sorprese, come del resto accade in ogni finalissima del Festival della canzone italiana.

Speciale Sanremo 2020

Il regolamento

I pronostici

I 24 cantanti Big in gara

Achille LauroMe ne frego Alberto UrsoIl sole a est AnastasioRosso di rabbiaBugo e Morgan * – Sincero DiodatoFai rumore Elettra LamborghiniMusica (E il resto scompare) ElodieAndromeda Enrico NigiottiBaciami adesso Francesco GabbaniViceversa Giordana AngiCome mia madre Irene GrandiFinalmente io Junior CallyNo grazie Le VibrazioniDov’è LevanteTiki Bom Bom Marco MasiniIl confronto Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango Paolo JannacciVoglio parlarti adesso Piero PelùGigante Pinguini Tattici NucleariRingo Starr RancoreEden Raphael GualazziCarioca RikiLo sappiamo entrambi Rita PavoneNiente (Resilienza 74) ToscaHo amato tutto

* squalificati per defezione

Classifica

Pagelle

Ascolti

Le Nuove proposte (Giovani)

Il caso Bugo

In evidenza

Da non perdere

5 serate per 5 ricordi