Sanremo 2020, Achille Lauro – “Me ne frego”

Assieme a Mahmood, Achille Lauro è stata la rivelazione del Festival 2019. Primo trapper (ma ormai svincolato dalla trap) a salire sul palco dell’Ariston, Lauro anche quest’anno promette scintille, tra svolte mistiche francescane, improvvisazioni artistiche in piazza e chissà a Sanremo cosa combinerà e scombinerà, magari. Quel che è certo è che Achille Lauro, rispetto all’anno scorso, in continuo rinnovamento artistico, abbandonerà le vesti della rockstar maledetta che si interrogava sui dubbi e sul disagio di un’intera generazione. 

Quest’anno Achille Lauro si presenta in gara con Me ne frego (che non ha nulla a che vedere con citazioni fasciste) e con un brano molto più intimo, ma sempre ricco di chitarroni rock, che ruota attorno al tema delle relazioni amorose tossiche, in cui il protagonista sa di essere usato e in cui si sente truffato e preso in giro, ma al contempo ammette di non riuscirne a far a meno. 

E se Patty Pravo ne La bambola era riuscita a dire «No» a una simile  relazione tossica, Achille Lauro sembra viaggiare sulle montagne russe dei sentimenti, tra consapevolezza di non esser corrisposto e il timore – non esplicitato – di porre fine a una relazione a senso unico nell’attesa di riuscire a provare ancora qualcosa di così intenso per un’altra persona, anche se in un rapporto più sano.

Il testo di “Me ne frego” di Achille Lauro


Noi sì
Noi che qui
Siamo soli qui
Noi sì
Soli qui
Fai di me quel che vuoi sono qui
Faccia d’angelo
David di Michelangelo
Occhi ghiacciolo
Dannate cose che mi piacciono
Ci son cascato di nuovo
Ci son cascato di nuovo
Pensi sia un gioco
Vedermi prendere fuoco
Ci son cascato di nuovo
Tu sei mia
Tu sei tu
Tu sei più
Già lo so
Che poi lì
Che non so più
Poi chi trovo
Chi trovo
Sono qui
Fai di me quel che vuoi
Fallo davvero
Sono qui
Fai di me quel che vuoi
Non mi sfiora nemmeno
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì sono ubriaco ed annego
O sì me ne frego davvero
Sì me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
È instabile
Fragile
È una strega
Solo favole
Favole
A far la scema
È abile
Agile
Quel modo
Insospettabile
O mio Dio sì
Lei
Che dice a me
Voglio te
Ma vuole
Quello che non sa di sé
Dai
Vorresti che buttassi tutto quanto all’aria per te
Si perché
Per un capriccio
Lo sai
Che è così
Non si può non si può
Come no
Non mi sfiora nemmeno
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì sono ubriaco ed annego
O sì me ne frego davvero
Sì me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
È una vipera in cerca
Di un bacio
Che poi
Le darò
Io sempre in cerca
Di quello che ho perso
Perdendo
Le cose che ho
Amore dimmi qualcosa
Qualcosa di te
Che non so
Così mi prendo anche un piccolo pezzo
Di te
Anche se non si può
Fai quel che vuoi
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì sono ubriaco ed annego
O sì me ne frego davvero
Sì me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
Ne voglio ancora

Speciale Sanremo 2020

Il regolamento

I pronostici

I 24 cantanti Big in gara

Achille LauroMe ne frego Alberto UrsoIl sole a est AnastasioRosso di rabbiaBugo e Morgan * – Sincero DiodatoFai rumore Elettra LamborghiniMusica (E il resto scompare) ElodieAndromeda Enrico NigiottiBaciami adesso Francesco GabbaniViceversa Giordana AngiCome mia madre Irene GrandiFinalmente io Junior CallyNo grazie Le VibrazioniDov’è LevanteTiki Bom Bom Marco MasiniIl confronto Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango Paolo JannacciVoglio parlarti adesso Piero PelùGigante Pinguini Tattici NucleariRingo Starr RancoreEden Raphael GualazziCarioca RikiLo sappiamo entrambi Rita PavoneNiente (Resilienza 74) ToscaHo amato tutto

* squalificati per defezione

Classifica

Pagelle

Ascolti

Le Nuove proposte (Giovani)

Il caso Bugo

In evidenza

Da non perdere

5 serate per 5 ricordi