Sanremo 2020, Morgan : «Avrebbe venduto sua madre per andare a Sanremo». Bugo: «Mi ha insultato»

L’ex Bluvertigo: «Ha violentato Endrico». L’ex compagno di duetto: «Ha attaccato mia moglie, mi ha dato del perdente, del figlio di…»

Non si placa lo scontro fra Morgan e Bugo dopo il colpo di scena al Festival di Sanremo che ha visto i due squalificati per defezione. A esibizione iniziata del brano “Sincero“, Morgan cambia il testo, stravolge le parole iniziali con una sottile critica nei confronti dell’altro cantante che, intanto, infastidito, abbandona l’Ariston.

Bugo: «Morgan mi ha insultato»

Nel pomeriggio dell’8 febbraio è Bugo ad attaccare: «Sulla scala per arrivare sul palco, Morgan ha iniziato a insultarmi. Ha attaccato mia moglie, mi ha dato del perdente, del figlio di… e quando ha iniziato la canzone con il testo cambiato, l’unica reazione che ho avuto è stata quello di andarmene», ha detto il cantante. «La cosa più assurda – ha aggiunto – è che sono qua a giustificare la mia buonafede nei confronti di Marco, la bontà del progetto e la serietà con cui volevo fare questa cosa con lui. In nome dell’amicizia e della stima per lui».

«Dopo che sono uscito dal palco non ho più incontrato Morgan», ha detto ancora Bugo. «Sono uscito emotivamente turbato. La prima cosa che volevo fare era scusarmi con Amadeus». In quel momento, spiega, «non ho pensato: se esco, mi buttano fuori. Non solo aveva cambiato la canzone, ma mi insultava. Non potevo più rimanere lì sopra. Sapevo che avrei creato un problema alla Rai. Ma la mia prima reazione non è stata pensare che fosse stata una cazzata».

Morgan: «Bugo ha violentato Endrigo»

Non si è fatta attendere la replica di Morgan, che, parlando dal Palafiori confermando di aver insultato il collega prima di entrare sul palco, si è giustificato dicendo che «Bugo ha violentato Sergio Endrigo nella serata delle cover, ero incazzato. Non ha saputo reggere quel palco». «Valerio Soave è il responsabile della frattura tra me e Bugo. Un manager che gestisce un artista e gli rovina il sogno della sua vita è un bravo manager?», si chiede Morgan rispondendo ai giornalisti.

«Aveva l’intento di farmi andare via per fare emergere Bugo. “Morgan deve rinunciare”, pensava, e così ha iniziato a fare mobbing a me con la non assegnazione o il cambio di compiti e cose così». Secondo Morgan, che è un fiume in piena, «Bugo si è fatto giostrare da un’associazione a delinquere all’insaputa di Amadeus. Volevano farmi le scarpe – aggiunge – ed io mi sono divertito con le armi della parola».

«Mi vergogno della firma a “Sincero”»

«Mi vergogno della mia firma sulla canzone ‘Sincero’. Sono stato io a fare un favore a loro prestando il mio nome e non il contrario ed è sempre grazie alla mia presenza che Bugo è stato preso a Sanremo»: ha detto ancora Morgan prima di aggiungere che l’artista che era in gara in coppia con lui «avrebbe venduto sua madre per fare il Festival, la sua ultima chance. Fa brutta figura ogni volta che apre bocca – aggiunge – e hanno fatto di tutto per farlo emergere». Quello che è accaduto è stato, dice Morgan, una reazione: «Sono stato violentato per settimane».

«Bugo avrebbe venduto sua madre per andare a Sanremo»

«Bugo avrebbe venduto sua madre per andare a Sanremo, era la sua ultima chance», ribadisce Morgan che ci va pesante su Bugo, dopo l’eliminazione dal festival. «Lo ringrazio di essersene andato, mi ha fatto un favore».

L’accusa di Morgan alla Rai: Conferenza stampa censurata

«La Rai non ha voluto metterci a disposizione la sala stampa dell’Ariston per fare questa conferenza, è censura». Nel suo intervento fiume al Palafiori, nella sala Ivan Graziani gestita da Casa Sanremo, Morgan ne ha anche per Viale Mazzini.

La rete: «Mai negato le sale»

Ma l’ufficio stampa Rai, che gestisce il calendario delle conferenze nei due spazi (roof del teatro Ariston e Palafiori), predisposti a Sanremo per incontrare i media, precisa di non aver «mai negato le proprie sale a Morgan. Dall’artista – viene spiegato – non è arrivata alcuna richiesta di poter fare conferenze fino ad oggi pomeriggio. Tuttavia, nonostante la disponibilità odierna offerta dall’ufficio stampa, Morgan ha deciso di non usufruire degli spazi Rai».

Durante la conferenza Demetrio Sartorio, dello staff dell’artista, ha comunque precisato che da regolamento «l’uso della sala stampa deve essere richiesto dall’etichetta discografica che presenta in gara gli artisti». In questo caso la casa discografica, la Mescal, ha chiesto la sala stampa del roof dell’Ariston, ma per dare la parola al suo artista, Bugo.

Come Morgan ha cambiato il testo di “Sincero”

E infatti «le buone intenzioni e l’educazione/ Buongiorno e buonasera» sono diventate «le brutte intenzioni e la maleducazione/ la tua brutta figura di ieri sera», probabilmente riferito all’esibizione trasmessa nella puntata del Festival dedicata alle cover. E ancora: «L’ingratitudine la tua arroganza/ fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa», «certo disordine è una forma d’arte/ma tu sai solo coltivare invidia/ ringrazia il cielo se sei su questo palco/ rispetta chi ti ci ha portato dentro e questo sono io».

«Non mi sarei mai aspettato – aveva raccontato Morgan a la Repubblica che un gesto di bontà da parte mia sarebbe stato ricambiato con una situazione di sciacallaggio. Bugo è caduto vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me», ha spiegato Marco Castoldi (in arte Morgan) che, quando parla di «bontà», si riferisce al fatto che «senza di lui Bugo non avrebbe fatto Sanremo»: «È stato lui a chiedermi di fare un pezzo per andare a Sanremo. Sarei stata la persona che gli avrebbe permesso di fare il Festival».

Cosa era accaduto prima

Una situazione che, a detta del cantante, nelle ultime ore era diventata insostenibile: «Hanno cominciato a torturarmi e a caricare Bugo contro di me. Io ho provato a chiedergli perché e lui a un certo punto ha addirittura smesso di parlarmi da solo, è arrivato al punto di voler presente il suo manager a ogni nostro incontro, io ho cercato di appianare la situazione, ho scritto messaggi, tentato in tutti i modi, ma alla fine tutto si è rotto».

«Ieri è stata un’odissea – continua Morgan -. Mancanza di prove, problemi con l’orchestra, arrangiamenti sbagliati e scomparsi, ma alla fine io faccio un’impresa eroica e riusciamo ad andare in scena. E lì Bugo prende il microfono e, senza badare a quello che era previsto e concordato anche con la regia, va davanti, sul proscenio e canta tutta la canzone, non solo il pezzo che doveva cantare lui, fa la strofa e il ritornello. Come quei dilettanti che vogliono andare avanti a tutti per farsi notare e fare i protagonisti. È stato un gesto di sfida nei miei confronti, un affronto che ha fatto a me».

La contromossa di Morgan

Ieri sera «lui era arrabbiato, era alterato con me, ho capito che era vero quello che già avevo pensato nel pomeriggio con il problema delle prove: lui voleva liberarsi di me. Ma allora ho pensato a una contromossa», ovvero quello di farne una versione karaoke «come lui ha rovinato la canzone di Endrigo».

«Ho preparato dei fogli con su scritto il testo del brano e volevo darli in mano alle persone in platea per farlo cantare a tutti, crearne una versione gioviale e collettiva, mettere la canzone in mano alle persone. Ma pochi minuti prima di andare in scena ho pensato che la gente la canzone l’aveva sentita una volta sola, non la sapeva, non avrebbe potuto cantarla e quello che avevo immaginato non sarebbe riuscito. Quindi, pochi minuti prima di salire in scena, ho cambiato il testo, l’ho finito sulle scale dietro al palco. Il testo è mio, l’ho scritto io e io lo cambio come voglio».

Bugo, che era all’oscuro di tutto, all’improvviso, quando era già sul palco dell’Ariston di Sanremo, si è trovato davanti a un testo modificato (e critico nei suoi confronti). «Sì, ho preso il testo originale e ne ho invertito il senso, ho semplicemente messo un sensore negativo e gliel’ho cantato. Lui si è spaventato ed è andato via. Ma poteva coglierne l’ironia», ha concluso Morgan.

Cosa succede adesso

Amadeus, durante l’ultima conferenza stampa del 70° Festival di Sanremo, ha smentito le ipotesi, circolate nelle ultime ore, che Bugo e Morgan potessero partecipare alla serata conclusiva anche se fuori gara, «Bugo e Morgan non ci saranno stasera, neanche Bugo da solo»- ha spiegato il presentatore – «Né in gara ovviamente, né fuori gara. Bugo si è fisicamente ritirato e questo porta all’esclusione del brano dalla gara».

«L’abbandono da parte di Bugo ha comportato l’eliminazione del brano. Discorso diverso sarebbe stato se essendo la canzone di Bugo se ne fosse andato Morgan: avremmo valutato permanenza di Bugo». «In questo momento non ci sono», ha aggiunto Amadeus spiegando che ulteriori valutazioni potranno essere fatte nella giornata.

Speciale Sanremo 2020

Il regolamento

I pronostici

I 24 cantanti Big in gara

Achille LauroMe ne frego Alberto UrsoIl sole a est AnastasioRosso di rabbiaBugo e Morgan * – Sincero DiodatoFai rumore Elettra LamborghiniMusica (E il resto scompare) ElodieAndromeda Enrico NigiottiBaciami adesso Francesco GabbaniViceversa Giordana AngiCome mia madre Irene GrandiFinalmente io Junior CallyNo grazie Le VibrazioniDov’è LevanteTiki Bom Bom Marco MasiniIl confronto Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango Paolo JannacciVoglio parlarti adesso Piero PelùGigante Pinguini Tattici NucleariRingo Starr RancoreEden Raphael GualazziCarioca RikiLo sappiamo entrambi Rita PavoneNiente (Resilienza 74) ToscaHo amato tutto

* squalificati per defezione

Classifica

Pagelle

Ascolti

Le Nuove proposte (Giovani)

Il caso Bugo

In evidenza

Da non perdere

5 serate per 5 ricordi