Sanremo 2020, cosa c’entra Achille Lauro con San Francesco d’Assisi? Sulle tracce della canzone per il Festival

La svolta francescana dell’account Instagram di Achille Lauro potrebbe essere un indizio sulla canzone che il cantante romano porterà al Festival della canzone italiana

I brani di Achille Lauro sono zeppi di riferimenti al cattolicesimo. Il suo secondo album in studio, pubblicato nel 2015, si chiama Dio c’è, ma la stessa Rolls Royce, arrivata nona al 69° Festival di Sanremo, si chiude così: Amore mio sei il diavolo che torni ma / Solo per dare fuoco al mio cuore di carta / Dio ti prego salvaci da questi giorni (Rolls Royce) / Tieni da parte un posto e segnati sti nomi (Rolls Royce). Da inizio 2020, l’account Instagram del 29enne romano ha subito una trasformazione grafica. È cambiata l’immagine del profilo e la biografia. La foto scelta, adesso, rappresenta il volto di San Francesco d’Assisi. In caps lock si legge «ACHILLE LAURO», sotto «SANREMO 20.20». Alla terza riga, questa frase: «Viveva ad Assisi, nella valle spoletana, un uomo di nome Francesco».

Sempre il primo gennaio, Lauro de Marinis – questo il suo vero nome – ha condiviso un post su Instagram raffigurante San Francesco. È un santino del Patrono d’Italia in una cornice arabescata che raffigura il santo secondo la sua iconografia più classica: nella natura, circondato di animali che gli prestano ascolto. Il santino è accompagnato da una lunga didascalia: altro non è che una sintesi dell’agiografia di San Francesco. «Viveva ad Assisi, nella valle spoletana, un uomo di nome Francesco. Dai genitori ricevette fin dalla infanzia una cattiva educazione, ispirata alle vanità del mondo. Sciupò miseramente il tempo, dall’infanzia fin quasi al suo venticinquesimo anno».

Continua: «Anzi, precedendo in queste vanità tutti i suoi coetanei, si era fatto promotore di mali e di stoltezze, fino a quando Dio, nella sua bontà, posò il suo sguardo su di lui perché non perisse del tutto. La mano del Signore si posò su di lui e la destra dell’Altissimo lo trasformò, perché, per suo mezzo, i peccatori ritrovassero la speranza di rivivere alla grazia, e restasse per tutti un esempio di conversione a Dio». Molti fan hanno letto in questa mutazione del profilo social di Achille Lauro un segnale che anticipa il brano che il cantante canterà a Sanremo 2020.

Speciale Sanremo 2020

Il regolamento

I pronostici

I 24 cantanti Big in gara

Achille LauroMe ne frego Alberto UrsoIl sole a est AnastasioRosso di rabbiaBugo e Morgan * – Sincero DiodatoFai rumore Elettra LamborghiniMusica (E il resto scompare) ElodieAndromeda Enrico NigiottiBaciami adesso Francesco GabbaniViceversa Giordana AngiCome mia madre Irene GrandiFinalmente io Junior CallyNo grazie Le VibrazioniDov’è LevanteTiki Bom Bom Marco MasiniIl confronto Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango Paolo JannacciVoglio parlarti adesso Piero PelùGigante Pinguini Tattici NucleariRingo Starr RancoreEden Raphael GualazziCarioca RikiLo sappiamo entrambi Rita PavoneNiente (Resilienza 74) ToscaHo amato tutto

* squalificati per defezione

Classifica

Pagelle

Ascolti

Le Nuove proposte (Giovani)

Il caso Bugo

In evidenza

Da non perdere

5 serate per 5 ricordi