Sanremo 2020, la scossa di Rula a tutte le donne: «Non abbiate paura». Tiziano Ferro si commuove con “Almeno tu nell’universo”

di OPEN

Il sipario si apre su Fiorello vestito da Don Matteo: «L’unico Matteo che funziona». E poi: «Sarò il Rocco Casalino di Amadeus». Prima di lasciare il palco: «Ricordati: a Sanremo si entra papa e si esce Papeete»

Ore 01:15 – La prima classifica ufficiale del festival vede posizionarsi all’ultimo posto, il dodicesimo, Bugo e Morgan. Decima Rita Pavone che ha ricevuto una standing ovation dopo l’esibizione da parte del pubblico dell’Ariston. Sul podio: al terzo posto si piazza Diodato, al secondo Elodie. La vittoria provvisoria di questa prima di cinque serate va a Le Vibrazioni.

01:09 – Raphael Gualazzi torna a Sanremo con Carioca. Occhiali da sole e cappello siede al pianoforte in abito blu e camicia a fantasia. Poche note e la sua sonorità è immediatamente riconoscibile. Gualazzi è l’ultimo a esibirsi nella prima serata del Festival.

01:03 – Gessica Notaro sale sul palco di Sanremo intorno all’una di notte. Insieme a lei, Antonio Maggio, suo amico di lunga data. Insieme duettano su un brano scritto da Ermal Meta contro la violenza sulle donne: La faccia e il cuore. «Tieni le mani in tasca. Se le tiri fuori è per una carezza», recita il ritornello.

00:56 – Non tutto va secondo i piani. Salta all’ultimo minuto il videomessaggio che Roger Waters avrebbe dovuto portare a Sanremo. Amadeus aveva detto che si sarebbe trattato di un regalo per il Festival. Sarebbe dovuto andare in onda prima dell’intervento di Rula Jebreal. La Rai ha motivato la scelta dicendo che si è trattato di esigenze legate alla scaletta.

00:30 – Il tenore e polistrumentista Alberto Urso canta Il sole ad est. Il giovane ha vinto la diciottesima edizione di Amici di Maria De Filippi.

Ore 00:08 – Marco Castoldi – in arte Morgan – torna sul palco di Sanremo con Bugo – pseudonimo di Cristian Bugatti. Insieme gareggiano per la 70esima edizione del Festival con il brano Sincero. Eleganti e stravaganti, i due sono i primi della serata a riportare un po’ di rock nel teatro dell’Ariston.

Ore 23:57 – L’attesissimo monologo di Rula Jebreal va in scena nella seconda parte della prima serata. Due leggii: uno bianco, uno nero. Su quello nero, la giornalista legge le parole più forti sulla violenza contro le donne, snocciolando i numeri degli abusi. Sul leggìo bianco, le parole delle canzoni dedicate alle donne, a partire da La cura di Franco Battiato per proseguire con La donna cannone di Francesco De Gregori e Sally di Vasco Rossi.

Poi la parte agghiacciante del monologo: il ricordo di sua madre, suicidatasi dandosi fuoco quando Rula aveva solo 5 anni. «Chi violentato mia madre per anni aveva le chiavi di casa». Sulle note di Te vojo bene assaje, Jebreal finisce il suo monologo e il pubblico si alza in piedi ad applaudirla.

Ore 23:46 – Elodie, al suo secondo festival di Sanremo, canta Andromeda. Le parole della canzone sono di Mahmood, vincitore della scorsa edizione del Festival con Soldi.

Ore 23:27 – «Mia nonna Elena me lo diceva sempre: la bellezza è un peso che con il tempo ti può fare inciampare se non la sai portare». Il monologo di Diletta Leotta è incentrato sulla bellezza e per parlarne lo fa rivolgendosi a sua nonna, seduta in prima fila al teatro dell’Ariston. «Questa sera voglio fare un esperimento per capire che effetto fara il tempo su di me». Leotta ha mostrato la sua immagine da anziana con l’aiuto di un monitor che ha mostrato come apparirebbe nel 2076. Una cosa l’ho capita: «Io non ho paura».

Ore 23:18 – Alla fine dell’esibizione, Tiziano Ferro ringrazia l’orchestra e poi abbraccia a lungo Amadeus, visibilmente commosso. Il conduttore: «Canta con il cuore».

Ore 23:13 – Secondo brano per Tiziano Ferro. Il cantante di Latina incanta il pubblico dell’Ariston con Almeno tu nell’universo, «una delle canzoni in assoluto più belle portate a Sanremo» secondo Amadeus.

Ore 23:08 – Settimo cantante in gara, il rapper 22enne Anastasio, ospite l’anno scorso, quest’anno in gara con la canzone Rosso di rabbia, rime che egli stesso ha scritto.

Ore 23:00 – Intanto, il leader della Lega Matteo Salvini aveva annunciato che non avrebbe guardato Sanremo e così sta facendo. Dal teatro Cometa di Roma posta un selfie con la fidanzata Francesca Verdini: «Metti una sera a teatro a vedere il bravissimo Pino Insegno». Lo spettacolo si intitola «Imparare ad amarsi».

Visualizza questo post su Instagram

Metti una sera a teatro a vedere il bravissimo Pino Insegno😊

Un post condiviso da Matteo Salvini (@matteosalviniofficial) in data:

Ore 22:50 – Al Bano Carrisi e Romina Power poi cantano un inedito: Raccogli l’attimo. Le parole sono di Cristiano Malgioglio che, tra il pubblico, nelle prime file in abito rosso, si alza e si inchina.

Ore 22:40 – Romina Junior Carrisi chiama sul palco dell’Ariston papà e mamma. Al Bano e Romina, storica coppia della musica italiana, cominciano a intonare Nostalgia Canaglia. Ma poi parte il mix dei loro brani più celebri: La siepe, Ci sarà, Felicità.

Ore 22:35 – È il momento delle Vibrazioni. Il loro brano in gara per la 70esima edizione del Festival è Dov’è. Dietro il cantante Francesco Sarcina, un altro membro del gruppo reinterpreta la canzone con la lingua dei segni.

Ore 22:23 – Diodato porta sul palco un palco una performance diametralmente opposta a quella di Achille Lauro. Ma il brano, Fai rumore, potente e tipicamente sanremese, convince e potrebbe arrivare sul podio.

Ore 22:18 – Pochi secondi dopo l’inizio del suo brano Me ne frego, Lauro si è tolto il lungo mantello nero che indossava ed è rimasto con una tuta smanicata glitterata.

Ore 22:15 – «Stasera tutti noi cerchiamo di fare un passo in avanti». Queste le parole della giornalista Rula Rula Jebreal con riferimento alle polemiche relative all’uscita di Amadeus in una delle prime conferenze stampa di Sanremo. Jebreal ha chiamato a esibirsi sul palco Achille Lauro, che si è presentato scalzo.

Ore 22:08 – Grande accoglienza per Rita Pavone. Alla fine di Niente (Resilienza 74), il pubblico le ha tributato una standing ovation.

Ore 22:03 – Diletta Leotta fa il suo ingresso con un abito da sera di colore giallo. «Ce l’ho fatta», esordisce la conduttrice. «Sono quindici i gradini – scherza con Amadeus -. Ma poi arrivi qui e si apre un mondo meraviglioso: la platea dell’Ariston». Il suo primo lancio è quello della cantante Rita Pavone che al 70esima edizione del Festival porta il brano Niente.

Ore 22:00 – Striscia la notizia ha subito colto l’occasione per ironizzare sulla presenza del direttore d’orchestra degli Eugenio in Via di Gioia, il maestro Alberto Cipolla, il cui cognome rimanda a una risposta che aveva fatto parecchio infastidire Amadeus da parte un concorrente de L’Eredità Pedro.

Ore 21:54 – La prima esibizione di Tiziano Ferro sul palco dell’Ariston è un omaggio a Domenico Modugno. Il cantante di Latina, che sarà presente tutte le 5 serate, ha intonato Nel blu dipinto di blu Papillon in smoking e papillon.

Ore 21: 47 – Pochi minuti dopo l’esibizione del figlio Leo al festival di Sanremo e al successivo passaggio in semifinale tra le Nuove Proposte, Alessandro Gassmann commenta su Twitter: “…come se avessi partorito 3 gemelli…”.

Ore 21:38 – Nella seconda sfida si sono affrontati Fadi e Leo Gassmann. La seconda sfida è stata vinta da Leo Gassmann, che andrà in semifinale venerdì con Tecla Insolia.

Ore 21:30 – Ad aprire la serata sono state le Nuove proposte, che si sono sfidati in due sfide dirette ad eliminazione. La prima sfida è avvenuta tra gli Eugenio in Via di Gioia contro Tecla Insolia. Sfida vinta da quest’ultima con il 50,6% delle preferenza della Giuria Demoscopica.

Ore 21.00 – L’apertura del Festival è stata affidata a Fiorello che, vestito con un abito originale di Don Matteo («l’unico Matteo che funziona in Italia»), ha attraversato il teatro Ariston ripetendo più volte che «in questo mondo c’è bisogno di pace». «Non è blasfema la pace – ha sottolineato Fiorello – datevi un segno di pace». «Abbiamo bisogno di pace perché questo 2020 è iniziato in un modo…l’Australia ha preso fuoco, quasi una terza guerra mondiale, il coronavirus, Sanremo. Ma il pericolo numero uno ce l’abbiamo qua e si chiama: Amadeus».

Fiorello durante l’apertura del 70esimo Festival di Sanremo

Ore 2050 – Vincenzo Mollica, alla sua ultima esperienza di inviato della Rai di Sanremo, ha incontrato sul red carpet Amadeus e la sua spalla Fiorello.

Tutto pronto per l’avvio della settantesima edizione del Festival di Sanremo. Messe da parte le polemiche e gli scontri, lo show e la competizione entrano ora nel vivo. Amadeus, nel suo esordio all’Ariston come direttore artistico e conduttore, avrà due spalle d’eccezione: Fiorello e Tiziano Ferro (che si esibirà sulle note di «Nel blu dipinto di blu», «Almeno tu nell’universo» e «Accetto miracoli»).

A co-condurre la prima serata del Festival 2020 ci saranno anche la conduttrice Diletta Leotta e la giornalista Rula Jebreal. Quest’ultima ha già anticipato che il suo monologo verterà su «un’emergenza nazionale, ma anche internazionale. Molte donne vengono messe in prigione solo perché chiedono il diritto al voto in Arabia Saudita. È un tema apartitico, culturale, importante». 

E nella prima serata di questo Festival, si esibiranno sul palco 12 Big e 4 Nuove proposte. Irene Grandi, Marco Masini, Rita Pavone, Achille Lauro, Diodato, Le Vibrazioni, Anastasio, Elodie, Bugo e Morgan, Alberto Urso, Riki e Raphael Gualazzi saranno i primi campioni in gara ad esibirsi, mentre per i 4 giovani che calcheranno il palco dell’Ariston per la prima volta ci sono gli Eugenio in Via di Gioia, Fadi, Leo Gassmann e Tecla Insolia.

Ospiti d’onore della serata d’esordio saranno Al Bano e Romina Power, coppia storica della musica italiana e del Festival di Sanremo, che presenteranno un inedito scritto da Cristiano Malgioglio, e un mix di grandi successi.

Altra super ospite della prima serata sarà la cantante Emma Marrone che salirà sul palco dell’Ariston in duplice veste: sia come cantante (eseguirà infatti un brano estratto dal suo ultimo album Fortuna e un medley dei suoi più grandi successi), ma anche come membro del cast del nuovo film di Gabriele Muccino Gli anni più belli, con Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria.

Speciale Sanremo 2020

Il regolamento

I pronostici

I 24 cantanti Big in gara

Achille LauroMe ne frego Alberto UrsoIl sole a est AnastasioRosso di rabbiaBugo e Morgan * – Sincero DiodatoFai rumore Elettra LamborghiniMusica (E il resto scompare) ElodieAndromeda Enrico NigiottiBaciami adesso Francesco GabbaniViceversa Giordana AngiCome mia madre Irene GrandiFinalmente io Junior CallyNo grazie Le VibrazioniDov’è LevanteTiki Bom Bom Marco MasiniIl confronto Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango Paolo JannacciVoglio parlarti adesso Piero PelùGigante Pinguini Tattici NucleariRingo Starr RancoreEden Raphael GualazziCarioca RikiLo sappiamo entrambi Rita PavoneNiente (Resilienza 74) ToscaHo amato tutto

* squalificati per defezione

Classifica

Pagelle

Ascolti

Le Nuove proposte (Giovani)

Il caso Bugo

In evidenza

Da non perdere

5 serate per 5 ricordi