Sanremo 2020, perché deve vincere Giordana Angi

Giordana Angi è una delle pochissime cantanti in Italia gay che scrive canzoni dedicate apertamente alle donne. Nelle classifiche provvisorie non è mai stata in vetta, ma è in tempo per una rimonta. E secondo noi ha le carte per vincere. Ecco perché

Giovanissima, 26 anni, eppure quando prende il microfono e inizia a cantare sprigiona la profondità di chi di vite ne ha vissute tante. Nata in Francia, cresciuta ad Aprilia, Giordana Angi è una delle pochissime cantanti gay, in Italia, che scrive canzoni dedicate apertamente alle donne. I testi dei suoi brani non sono mai scontati, il timbro della voce è inconfondibile, Giordana Angi che trionfa a Sanremo sarebbe la rivincita dei giovani che si impegnano, che non hanno paura di esporsi, che ce la mettono tutta. La sua Come mia madre è forte e fragile come lei stessa. Un messaggio d’amore che, come accade spesso con le sue canzoni, finisce per riguardare da vicino ognuno di noi.

Ti chiedo scusa se non ti ho mai detto

Quanto ti voglio bene

Tu che hai trovato sempre un posto

Dove nascondere le mie paure

È che l’orgoglio a volte è un mostro

È così Giordana: semplice nella sua genuinità, mai banale. A volte tenera, altre cruda come può essere la vita. Come dimenticare la sua Ti ho creduto in cui parla della violenza sui minori

Avevi detto che volevi essere solo un mio amico

e ti ho creduto, ti ho creduto

ti ho creduto e mi hai promesso che mi avresti preso un bel gelato

e ti ho creduto, ti ho creduto, ti ho creduto

e allora togli quella bocca che la barba mi fa male

e lasciami le gambe che da grande ci devo ballare

ci devo ballare

Dà il meglio, quando interpreta le sue canzoni, lo dice lei stessa: «Canto perché scrivo, altrimenti non avrei probabilmente cantato». Bella anche la sua interpretazione de La nevicata del ‘56 di Mia Martini nella serata delle cover e dei duetti. Giordana compone canzoni da quando aveva 11 anni. La sua è stata una gavetta lunga, fatta anche e soprattutto di fallimenti: almeno cinque provini ad Amici prima di riuscire ad entrare (arrivò seconda), una partecipazione non vittoriosa a Sanremo Giovani nel 2012. Lei questa gavetta la definisce semplicemente “vita”. 

«I fallimenti ti aiutano a capire chi sei e cosa vuoi fare davvero. Ringrazio di non essere stata presa subito ad Amici, non ero pronta avrei sprecato un’esperienza». Nelle classifiche provvisorie, Giordana non è mai stata in vetta – 13esima nella seconda serata, 18esima in quella delle cover -, ma è ancora in tempo per una rimonta. Ha la voce, il talento, la storia e la personalità per vincere Sanremo. Perché se lo merita, perché sia un esempio, perché, dopo le polemiche iniziali, passi il messaggio di un Festival inclusivo, sensibile alle sfumature, che premia le donne come Giordana e Come “sua” madre

Speciale Sanremo 2020

Il regolamento

I pronostici

I 24 cantanti Big in gara

Achille LauroMe ne frego Alberto UrsoIl sole a est AnastasioRosso di rabbiaBugo e Morgan * – Sincero DiodatoFai rumore Elettra LamborghiniMusica (E il resto scompare) ElodieAndromeda Enrico NigiottiBaciami adesso Francesco GabbaniViceversa Giordana AngiCome mia madre Irene GrandiFinalmente io Junior CallyNo grazie Le VibrazioniDov’è LevanteTiki Bom Bom Marco MasiniIl confronto Michele ZarrilloNell’estasi o nel fango Paolo JannacciVoglio parlarti adesso Piero PelùGigante Pinguini Tattici NucleariRingo Starr RancoreEden Raphael GualazziCarioca RikiLo sappiamo entrambi Rita PavoneNiente (Resilienza 74) ToscaHo amato tutto

* squalificati per defezione

Classifica

Pagelle

Ascolti

Le Nuove proposte (Giovani)

Il caso Bugo

In evidenza

Da non perdere

5 serate per 5 ricordi